Raffica di furti, vetrine di negozi in frantumi e fuga con la merce: sindaco lancia l'allarme 'spaccate' a San Severo

Il sindaco Francesco Miglio ha scritto al prefetto Grassi, evidenziando la pericolosità del fenomeno criminiso e per chiedere la convocazione del comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica.

Le attività commerciali del centro storico di San Severo nel mirino dei malviventi. Si susseguono, ormai da diversi giorni, diverse spaccate con conseguente furto della merce esposta nelle vetrine.

Per questo motivo il sindaco Francesco Miglio ha scritto al prefetto Grassi, evidenziando la pericolosità del fenomeno criminiso e per chiedere la convocazione del comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica.

"A seguito, in tempi recenti, di ripetuti e frequenti episodi di reati predatori nelle ore notturne ai danni di esercenti della città di San Severo, si evidenzia in modo preoccupante il riaffiorare di una delittuosità particolarmente odiosa e che genera un notevole allarme sociale tra i cittadini ma, soprattutto, tra le attività commerciali già duramente provate dall’emergenza pandemica. Ciò richiede l’urgente adozione di provvedimenti straordinari tesi a potenziare in modo significativo il controllo del territorio che già vive una situazione di depressione economica e sociale. All’uopo, si reputa essenziale il dispiegamento di forze superiori a quelle attualmente utilizzate per fronteggiare un fenomeno delinquenziale negli ultimi tempi crescente, anche attraverso il completamento dell’organico del reparto prevenzione crimine ove e nell’eventualità in cui ciò non sia avvenuto e nell’incremento di unità a disposizione del commissariato di polizia di Stato del Comune di San Severo. Anche al fine discutere e procedere ad un’azione immediata, incisiva e ferma di contrasto al fenomeno criminoso sopra evidenziato si chiede la convocazione con cortese urgenza di un comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento