Furti di rame, saccheggiate le reti del Villaggio Artigiani per centinaia di metri

Colpita la rete della pubblica illuminazione. Furioso il sindaco Landella: "Un danno per le casse comunali, fondi che l'Amministrazione avrebbe potuto spendere diversamente, come per la manutenzione delle strade. Ci vogliono pene più severe”

Immagine di repertorio

Predoni del rame in azione a Foggia, dove sono state saccheggiate le linee della pubblica illuminazione afferente il Villaggio Artigiani per centinaia di metri.

Ieri mattina i tecnici del Comune di Foggia, allertati dalla polizia municipale, si sono recati in via Tratturo Castiglione in base ad una segnalazione riguardante coperture di pozzetti fuori dalla posizione originaria. Sul posto in effetti è stato rilevato una manomissione della copertura dei pozzetti per realizzare il taglio dei cavi e procedere allo sfilaggio dei cavi in rame.

Il danno rilevato è abbastanza consistente. Sono stati asportati circa 500 metri di cavi della pubblica illuminazione e tutte le muffole sono state distrutte. Qualche giorno fa è stato rilevato un furto anche in via di Camarda, sempre al Villaggio artigiani, per complessivi 300 metri.

LEGGI ANCHE: FURTI DI RAME, LANDELLA GRATO ALLA POLIZIA MA...

“Negli ultimi tre anni si sono verificati furti per un totale di circa 30 km di cavi della pubblica illuminazione cittadina – spiega il sindaco di Foggia, Franco Landella –. Un danno per le casse comunali nell’ordine di alcune centinaia di migliaia di euro. Fondi che l’Amministrazione comunale avrebbe potuto spendere diversamente, come per la manutenzione delle strade”.

“Nonostante il lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura, servirebbe inasprire le pene per coloro che commettono questo tipo di reati – sottolinea il primo cittadino – in considerazione del fatto che è prevista solo una denuncia penale per chi viene sorpreso a rubare cavi”.

“Più volte ho segnalato la questione al ministro degli Interni, Angelino Alfano, ed al sottosegretario Gianpiero Bocci, senza però ricevere risposte in merito. Una situazione che crea disagi ai cittadini ed alle aziende che vengono coinvolte. L’Amministrazione comunale, compatibilmente con le scarse risorse finanziarie a disposizione, sta cercando di ripristinare tutte le zone rimaste al buio ed al contempo adottare contromisure per scongiurare altri furti”.

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia nel Foggiano: morta 11enne, genitori ricoverati in gravi condizioni a San Giovanni Rotondo

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento