Al via la raccolta differenziata, tra furti e minacce. Amiu: “Non ci faremo intimidire”

In viale Giuseppe La Torre alcuni operatori sarebbero stati minacciati durante la distribuzione dei bidoni. In via Spera i cassonetti sono stati posizionati in strada

I bidoni della differenziata in via Spera (FOTO LETTORI)

Se è vero che prima dell’avvio della raccolta differenziata di prossimità, l’Amiu e il Comune di Foggia avrebbero potuto interpellare i residenti delle zone coinvolte dalla prima fase – concertando modalità e soluzioni - è altrettanto vero che vanno condannati, senza se e senza ma, “le spiacevoli e a tratti violente reazioni da parte di alcuni residenti, che si sono negati a far posizionare i contenitori” durante la distribuzione dei bidoni avvenuta giovedì scorso, “in alcuni casi addirittura aggredendo gli operatori”.


In più si sarebbe verificato il furto di circa una trentina di cassonetti caricati da due individui su di un furgone bianco, tra lo sgomento dei cittadini. Un inizio travagliato che non lascia ben sperare per il futuro. E i cittadini interessati sono appena 18mila.

LE PRECISAZIONI DI ANTONELLO ABBATTISTA

Le proteste più veementi sono state messe in atti dagli abitanti delle case popolari di viale Giuseppe La Torre. In via Spera, invece, hanno posizionato ai bordi della strada ben 25 bidoni nello spazio di 50 metri, perché, sostengono, gli spazi condominiali sono ristrettissimi per ospitarli. Una protesta che fa discutere, ma ben più civile rispetto a quanto accaduto nell’altra via del Comparto Biccari.

Queste le parole di Amiu: “Ostacolare in questo modo la raccolta differenziata significa arrecare un danno enorme a tutta la città, significa dover pagare di più, significa danneggiare l'ambiente e fornire un'immagine della comunità che Foggia non merita affatto. Amiu Puglia non si farà intimidire, ma proseguirà nell'attuazione del progetto stilato, nell'interesse di tutti, in sinergia con l'amministrazione comunale”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento