Cronaca

Scoperto il supermarket dei pezzi d’auto rubati di Carano, il foggiano arrestato in Abruzzo

Giuseppe Carano svolgeva in un capannone di Montesilvano attività di carrozziere e autoricambista, dove le auto rubate venivano cannibalizzate e vendute a pezzi

I Carabinieri della Compagnia di Pescara, in collaborazione con quelli di Fermo che hanno avviato un’attività investigativa volta a smantellare un sodalizio criminale dedito ai furti di autovetture di pregio perpetrati sulla costa marchigiana-abruzzese, sono riusciti ad individuare la base operativa utilizzata dal foggiano Giuseppe Carano, arrestato nel pomeriggio di domenica insieme ad un complice per furto in flagranza di autovettura.

Si tratta di un capannone a Montesilvano, ove il foggiano esercitava, in maniera totalmente abusiva, attività di carrozziere e autoricambista, dove le auto rubate venivano cannibalizzate e vendute a pezzi.

L’intervento di lunedì mattina, condotto in collaborazione anche con i Carabinieri Forestali del Gruppo di Pescara, ha permesso di rinvenire e sottoporre a sequestro un ingentissimo quantitativo di materiale oggetto di furti: parafanghi, portiere, cofani, parti meccaniche ed elettroniche (centraline modificate usate per rubare le auto), gomme, cerchioni e interi blocchi motori, nonché un ponte sollevatore.

Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro penale in attesa dell’esatta quantificazione e dell’inventario completo. Elevate inoltre sanzioni amministrative per l’esercizio abusivo dell’attività economica e per violazioni in materia ambientale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto il supermarket dei pezzi d’auto rubati di Carano, il foggiano arrestato in Abruzzo

FoggiaToday è in caricamento