menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ladri in casa beccati dagli smartphone

Ladri in casa beccati dagli smartphone

Foggiani in vacanza, topi d'appartamento in azione: ecco come difendersi dall'assalto dei ladri

Alcune regole o consigli utili per difendersi dai furti in casa soprattutto nel periodo estivi. Regola numero uno: non far sapere sui social dove si va

Andare in vacanza può rivelarsi un'esperienza traumatica, ancor più se si è residenti in città o località dove il numero dei furti compiuti negli appartamenti è piuttosto elevato. Per un foggiano, ad esempio, varcare l'uscio di casa è un po' come andare sotto i ferri e non essere certo di come andrà a finire; o come quando si pensa di aver conquistato una bella donna, salvo poi sentirsi dire, dopo un lungo corteggiamento, "Ti vedo come amico". La sorpresa di ritrovare la propria abitazione messa a soqquadro, è uno di quei rischi che non va assolutamente sottovalutato e trascurato.

Non rivelare dove siete sui social

Provare a difendersi dai malitenzionati è possibile, ci sono rimedi e deterrenti che vanno presi in considerazione e quindi adottati. La regola delle regole, nell'era del digitale, è quella di evitare di riportare sui social o di rivelare le date e la location delle vostre vacanze in luoghi affollati o dove comunque qualcuno potrebbe sentirvi. Quindi, non fatevi prendere dalla voglia di pubblicare foto o post delle vostre avventure. Se proprio non ci riuscite, pazienza. 

Non è però questa l'unica accortezza che dovrete prendere. Ecco a voi alcune informazioni utili per difendervi dagli assalti dei topi d'appartamento. 

Come difendersi dai ladri

E' importante dotarsi di un sistema d'allarme, interno ma anche periferico, possibilmente facendolo confluire presso un istituto di vigilanza o presso le forze dell'ordine; e che abbia un suono dirompente tale da spaventare i ladri e da richiamare l'attenzione dei vicini.

Altro dettaglio di non poco conto è la scelta di un portone blindato da chiudere con tutte le mandate e l'installazione di grate antintrusione a porte e finestre che danno su balconi, giardini o terrazzi. P.S. Prima di andar via preoccupatevi che non ci siano già segni di effrazione agli ingressi e segnalate movimenti strani di persone mai viste o sconosciute nel quartiere.

Se avete parenti o amici, di cui vi fidate ciecamente, chiedete di controllare di tanto in tanto l'appartamento e di accendere eventualmente anche le luci. Dirlo ai vicini di casa, sì o no? Dipende da chi sono, dal rapporto che intercorre tra le parti e dal grado di affidabilità e fiducia.
Ci sono altri accorgimenti? Sì, ad esempio quello di svuotare o far svuotare la cassetta delle lettere. Quali altri metodi? Non sarebbe male installare delle telecamere o in alternativa una webcam e collegarle allo smartphone oppure illuminare per quanto possibile l'area di prossimità, ad esempio con delle foto cellule lungo cortili o giardini. 

Attivare sistemi di pre-allerta al sollevamento di tapparelle e installare vetri antisfondamento, sono altri due metodi efficaci a scoraggiare l'azione dei malviventi.  Ce ne sarebbero ancora degli altri, ma in questo momento ci sfuggono. Buone vacanze e attenti ai ladri!
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Attualità

"L'antimafia non si fa così". A Foggia compleanno amaro della legge 109. "Senza visibilità per i beni confiscati, lo Stato ha vinto ma nessuno lo sa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento