Cronaca San Severo

San Severo: Gdf scopre fabbrica clandestina di fuochi d’artificio

Sequestrati 3.350 fuochi pirotecnici artigianali, 2.310 micce, oltre 1300 mortai e ben 100 kg di altro materiale esplodente. Due sanseveresi denunciati alla Procura di Foggia

Fabbrica di fuochi d’artificio clandestina nelle campagne tra San Severo e Lucera. E’ quanto hanno scoperto i finanzieri della compagnia di San Severo.

Allertati da una serie di esplosioni che rimbombavano nella zona, i militari hanno individuato un deposito di 450 metri quadrati, rinvenuto e sequestrato un quantitativo ingente di prodotti pirotecnici: 3.350 fuochi pirotecnici artigianali, 2.310 micce, oltre 1300 mortai e ben 100 kg di altro materiale esplodente pronto per l’uso e pericolosamente contenuto all’interno di un furgone.

I responsabili – due sanseveresi, R.M. di anni 41 e G.A. di 44 – sono stati denunciati alla Procura della Repubblica del capoluogo dauno  in quanto, pur essendo titolari di speciale patentino per l’accensione di fuochi pirotecnici, operavano in locali non autorizzati e con all’interno un quantitativo di polvere da sparo superiore ai limiti consentiti.

Da qui l’ipotesi che i fuochi prodotti in maniera irregolare potessero essere impiegati in occasione di festeggiamenti privati o pubblici, minando l’incolumità delle persone.

Nei confronti di un’altra ditta operante del settore con sede in Apricena, è stata eseguita una verifica fiscale che ha portato alla constatazione di ricavi sottratti a tassazione ai fini delle imposte sui redditi per 264.000 euro ed iva evasa per 75.000 euro. 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Severo: Gdf scopre fabbrica clandestina di fuochi d’artificio

FoggiaToday è in caricamento