“Senza alcuna cautela e autorizzazioni” scaricava acque reflue sui terreni: deferito titolare di un frantoio

L’uomo, di Deliceto, è stato deferito all’autorità giudiziaria. A San Paolo un cittadino bulgaro è stato beccato mentre smaltiva di rifiuti speciali mediante la loro combustione

La molitura di olive sversata illecitamente

Reparti dipendenti dal Comando Gruppo Carabinieri Forestale di Foggia, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, mirata alla verifica del rispetto della normativa ambientale e agroalimentare da parte delle aziende olearie presenti nel territorio provinciale, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria il titolare di un frantoio oleario di Deliceto, il quale senza alcuna cautela e in mancanza delle relative autorizzazioni, scaricava sui terreni limitrofi all’impianto di lavorazione un ingente quantitativo di acque reflue provenienti dal ciclo produttivo della molitura delle olive. Inoltre, in agro del comune di San Paolo di Civitate, i militari accertavano l’illecito smaltimento di rifiuti speciali mediante la loro combustione, su di un terreno agricolo di proprietà di una ditta di traslochi. Per tale reato veniva deferito all’A.G. in stato di libertà un cittadino bulgaro di 39 anni, sorpreso in tale illecita condotta.

Le precisazioni di un frantoio di Deliceto

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ancora assalto a portavalori sulla A14: paura tra gli automobilisti e traffico bloccato verso Canosa

  • Coronavirus, risalita vertiginosa dei contagi: 26 nuovi casi in Puglia (9 nel Foggiano)

  • Dal Lussemburgo alla Puglia per le ferie: 6 turisti positivi al Covid-19, erano partiti senza attendere i risultati del test

  • Emergenza Covid, ordinanza della Regione: obbligo di mascherina su spazi all'aperto, discoteche e locali

  • Coronavirus, 16 nuovi casi in Puglia (3 nel Foggiano): Cerignola diventa zona rossa

  • "Non posso 'chiudere' la Regione". Emiliano ai prefetti: "Regole ferree: dobbiamo convivere col virus"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento