Violenza negli ospedali, Metta: "La solidarietà serve a poco: ripristinate i posti fissi di polizia!"

Il sindaco di Cerignola interviene dopo l'ultimo caso registrato al 'Tatarella': "Fenomeno grave e di dimensione nazionale. Il Ministro degli Interni dovrebbe ripristinare i posti di polizia fissi, aperti h24. Il resto sono chiacchiere da social, dunque inutili"

Immagine di repertorio

Dopo l’aggressione verbale verificatasi al pronto soccorso dell'ospedale 'Tatarella' di Cerignola, nei confronti del dott. Dino Tarantino, Dirigente Medico del Pronto Soccorso, e di un infermiere dello stesso reparto, il sindaco Francesco Metta torna sull’argomento, un problema di dimensioni nazionali e purtroppo irrisolto.

“Quello della sicurezza degli operatori sanitari è un problema di dimensioni nazionali. Riguarda tutti i presidi sanitari e non si risolve né con gli appelli dei sindaci, che poco o nulla possono; e nemmeno con le costituzioni di parte civile, che sono solamente una giusta reazione, mentre tutti cerchiamo la prevenzione", spiega. "È compito dello Stato e dei suoi organi garantire questa sicurezza".

"Credo che nemmeno il Direttore Generale di qualsiasi azienda sanitaria possa risolvere il problema da solo, visto che non solo dei Pronto Soccorso occorre preoccuparsi,  ma anche di decine e decine di guardie mediche, dei servizi di 118 e quant’altro. Vito Piazzolla mi parlava solo per la sua azienda sanitaria, di non meno di 150 postazioni, a cui garantire sicurezza. Con servizi privati?", si chiede. "Potrebbe essere una soluzione, ma a quali costi? Da garantire con quali risorse?"

"La verità è che né gli amministratori sanitari da soli, tanto meno i sindaci, hanno la concreta possibilità di risolvere il problema. Che essendo nazionale esige risposte complessive ed organiche”. Il Sindaco Metta si riferisce alle ultime notizie riportate dai quotidiani nazionali, dopo l'ennesima aggressione avvenuta in Pronto Soccorso, a Napoli. In tutto il paese, si parla si 1200 casi all'anno.

“Per capirci, a livello di Ministro degli Interni, quando e se ne avremo uno in attività effettiva. Personalmente credo che almeno, dico almeno, andrebbero nei pochi ospedali ancora aperti, ripristinati i posti di polizia fissi, aperti h 24. Certo, anche in questo caso, c'è da disporre di personale, impegnare risorse economiche. Ma non vedo altre possibili e immediate soluzioni, ad una recrudescenza di episodi di violenza ed intolleranza, che ha raggiunto livelli di vero e grande allarme sociale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclude quindi Metta: "Sia chiaro, anche ai più ostinati speculatori da quattro soldi, che le Comunità e i loro Amministratori, sono vittime, non causa, di questi spregevoli episodi. Il problema è serio e grave; serio deve essere l'approccio e la possibile soluzione. Il resto sono chiacchiere da social. Dunque, inutili”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ancora assalto a portavalori sulla A14: paura tra gli automobilisti e traffico bloccato verso Canosa

  • Intenso nubifragio su Foggia: allagamenti e black out in città, chiuso il sottopasso di via Scillitani

  • Coronavirus, risalita vertiginosa dei contagi: 26 nuovi casi in Puglia (9 nel Foggiano)

  • Dal Lussemburgo alla Puglia per le ferie: 6 turisti positivi al Covid-19, erano partiti senza attendere i risultati del test

  • Emergenza Covid, ordinanza della Regione: obbligo di mascherina su spazi all'aperto, discoteche e locali

  • "Non posso 'chiudere' la Regione". Emiliano ai prefetti: "Regole ferree: dobbiamo convivere col virus"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento