menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ovile di Segezia

Ovile di Segezia

Ovile Nazionale verso la chiusura, l'ira di Cuttano: "E la politica sta a guardare"

Il componente del Comitato Pro Iriip lancia, poi, il guanto di sfida a Scalfarotto per bloccare la chiusura dell'Istituto Sperimentale Zootecnico di borgo Segezia

Fra qualche giorno, le circa 400 pecore di pregiata razza dell'Ovile Nazionale di Segezia, a Foggia, verranno trasferite al piccolo Istituto zootecnico di Bella (provincia di Potenza). A lanciare l’allarme è Franco Cuttano, del Comitato Pro Iriip che spiega le sue preoccupazioni: “come è facile immaginare, il lombardo Ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina chiuderà il nostro Ovile per svendere il tutto al privato miglior offerente”.

“Nell'estate del 2014, tutti i parlamentari, i consiglieri regionali e comunali della Daunia s'indignarono rilasciando dichiarazioni di dissenso contro la nefasta Delibera del CRA (Consiglio Ricerca Agricoltura) con la quale veniva condannato l'Ovile Nazionale foggiano alla chiusura. Non credo che qualcuno di questi possa dimostrare di aver condotto una lotta feroce, una copiosa produzione di atti e ricorsi per difendere, salvare e rilanciare il nostro Ovile Nazionale di Segezia”.

Sta di fatto che è mancato un costante, coinvolgente, unitario attivismo politico. “La volontà di rapinare per l'ennesima volta la Daunia - continua Cuttano - era evidente già da anni, tant'è che come "cittadino-sentinella", quando nel 2008 fiutai il pericolo, mi attivai per allertare i nostri distratti politici producendo alcuni articoli sui giornali e un video amatoriale che può essere ancora visto su You Tube digitando: "Foggia Ovile di Segezia".”

Dalla classe politica nostrana, accusa Cuttano, tutto questo fu trascurato. “Mi rendo conto che i nostri politici ‘parlano bene e razzolano male’ perché con una mano ci indicano i settori in cui investire e con l'altra consegnano le chiavi delle vitali strutture dei settori elencati ai predatori. Una cosa è certa: aeroporto, officina grandi riparazioni FS, cartiera, Iriip, Regi Tratturi, Istituto Foraggere, Istituto Zooprofilattico, Zuccherifici,  Mulini, Consorzi… l'elenco di enti ed istituti perduti o ridotti in miseria continua ad allungarsi”.

Poi lancia il guanti di sfida: “Gira voce che il foggiano parlamentare renziano Ivan Scalfarotto sia un genio. Per lui, il caso "Ovile di Segezia" potrebbe essere la buona occasione per dimostrare alla sua città quanto politicamente vale agli occhi del suo governatore Renzi, il quale potrebbe fare l'opportuna telefonata al suo Ministro dell'Agricoltura per bloccare la chiusura del nostro prezioso Istituto Sperimentale Zootecnico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento