"Chi sa la verità deve parlare. Giustizia per Francesco Positano"

E' il contenuto dello striscione esposto dalla Curva Sud nel secondo tempo di Foggia - Ascoli. Il militare foggiano morì otto anni fa in Afghanistan. Da allora la battaglia per la verità di mamma Rosa

Chi sa la verità deve parlare. Giustizia per Francesco Positano”. E’ lo striscione comparso ieri allo stadio Zaccheria, esposto dalla Curva Sud nel secondo tempo di Foggia – Ascoli.

Del caso del militare di Foggia morto otto anni fa in Afghanistan, all’età di 28 anni, si è occupato di recente anche il programma mediaset “Le iene”. Paolo Trincia ha indagato sul caso, sui dubbi e sulle ombre che emergono in merito alla dinamica che ha provocato il decesso del commilitone. Per l'Esercito Positano sarebbe caduto da un mezzo corazzato dopo un malore, versione che però non combacia con le perizie dei familiari secondo cui Francesco sarebbe invece stato investito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Diversi gli articoli che anche Foggiatoday ha dedicato al caso. Mamma Rosa è alla ricerca della verità, di una testimonianza che potrebbe finalmente rendere giustizia al militare di Foggia. Una battaglia con la quale solidarizzano anche i tifosi rossoneri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento