rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Mattinata

Nessuna traccia di Francesco Armiento: ora le indagini si spostano su Facebook

Francesco Armiento, scomparso a Mattinata il 27 giugno scorso, utilizzava spesso il social network. Il 6 gennaio del 2009 fu testimone dell’omicidio del macellaio Gianluigi Quitadamo

Di Francesco Armiento non vi è ancora nessuna traccia, nonostante le incessanti ricerche poste in essere dai militari dell’Arma assieme ai Vigili del Fuoco, con l’ausilio di mezzi navali ed unità cinofile ed il concorso dei volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri e della Protezione Civile, sulla base del coordinamento della Prefettura di Foggia come da apposito protocollo.

Nonostante l’appello disperato della madre del ragazzo scomparso da Mattinata il 27 giugno scorso e l’invito della comunità locale ad uscire allo scoperto e a raccontare cosa realmente sia accaduto a Francesco, che nel gennaio 2009 fu testimone dell’omicidio di Gianluigi Quitadamo, il macellaio ucciso da alcuni colpi di pistola sulla strada che collega la cittadina garganica a Manfredonia.

Le indagini sulla scomparsa del 29enne, condotte dai Carabinieri sotto la direzione della Procura della Repubblica di Foggia, ora proseguiranno attraverso l’analisi del profilo Facebook del giovane. Al vaglio degli inquirenti quindi contatti, chat e messaggi tenuti tramite il social network dal 29enne di Mattinata.

E’ emerso che il giovane usava costantemente FB, motivo per il quale è ora di fondamentale importanza tracciarne l’utilizzo al fine di verificare la presenza di eventuali elementi significativi, soprattutto in merito agli attimi immediatamente precedenti la sua scomparsa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessuna traccia di Francesco Armiento: ora le indagini si spostano su Facebook

FoggiaToday è in caricamento