Cronaca

Si presenta di notte in pronto soccorso, agitato e con un pugnale nei pantaloni: "Ho dimenticato di lasciarlo a casa"

Denunciato foggiano di 40 anni. Si era presentato in pronto soccorso con un pugnale nei pantaloni. Intervento della polizia su segnalazione della guardia giurata

Alla richiesta di spiegazioni da parte dei poliziotti ha tentato di giustificarsi riferendo di aver portato con se il coltello a lama fissa per una semplice dimenticanza, ma gli agenti della polizia giunti al pronto soccorso dell'ospedale di Pescara, non gli hanno creduto e lo hanno denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere. Il pugnale è stato sequestrato.

L’uomo, un 40enne originario della provincia di Foggia, si era presentato alle 3 di notte in pronto soccorso in stato di agitazione e con il fodero in tessuto agganciato alla cintura dei pantaloni dal quale spuntava l’arma bianca. Immediato è scattato l’allarme della guardia giurata in servizio di vigilanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si presenta di notte in pronto soccorso, agitato e con un pugnale nei pantaloni: "Ho dimenticato di lasciarlo a casa"

FoggiaToday è in caricamento