Cronaca

Colpito con un pugno durante un litigio, cade e batte la testa sull'asfalto: 36enne foggiano in fin di vita, fermato 21enne

Il fatto è successo nel Vicentino: la vittima è stata trovata all'alba, riversa a terra e con una ferita alla testa, in via Roana, a Bassano. Sul posto, i carabinieri che hanno fermato un 21enne nato a Lecce

Immagine di repertorio

Un giovane foggiano di 36 anni è in fin di vita, in ospedale, dove è giunto con una profonda ferita alla testa provocata durante un violento litigio.

Il fatto è successo nel Vicentino: la vittima è stata trovata all'alba, riversa a terra e con una ferita alla testa, in via Roana, a Bassano. Sul posto sono accorsi i carabinieri e il personale sanitario che ha intubato l'uomo per poi ricoverarlo all'ospedale San Bassiano. 

Le condizioni del giovane foggiano sono apparse subito critiche. Il ferito aveva perso conoscenza e perdeva sangue dal capo. I militari, si sono quindi messi alla ricerca dell’uomo che aveva dato l’allarme ai soccorsi mentre, visto il pericolo di vita in cui versava la vittima, sono intervenuti gli inquirenti della sezione operativa sempre di Bassano del Grappa.

Come riporta VicenzaToday, l’attività di indagine, guidata dal pm di turno Cristina Carunchio, ha consentito di concentrare i sospetti su un altror pugliese, di Lecce, di 21 anni, residente a Bassano del Grappa. I carabinieri hanno accertato che tra i due vi era stato un litigio per futili motivi, all'esito del quale il 21enne ha colpito con un pugno il foggiano, che è caduto a terra battendo il capo sull’asfalto e rimanendo privo di sensi. 

Vista la ricostruzione dei fatti, terminata in serata, gli inquirenti hanno sottoposto il leccese a fermo di indiziato di reato di lesioni personali aggravate e, dopo le formalità di rito, trasferito in carcere a Vicenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito con un pugno durante un litigio, cade e batte la testa sull'asfalto: 36enne foggiano in fin di vita, fermato 21enne

FoggiaToday è in caricamento