Ruspe in via Bari: al via l'abbattimento delle quattro villette abusive. Lo ha deciso il Tar Puglia

Come da sentenza del tar Puglia, è iniziato l'abbattimento degli alloggi Coop Casa giudicati abusivi. L'Amministrazione Landella aveva tentato di portare in aula una 'sanatoria'

E’ iniziato questa mattina l’abbattimento di quattro villette dell'insula di via Bari come da sentenza del Tar e dopo la mancata approvazione in consiglio comunale della ‘sanatoria’. A seguito di ricorso dell'impresa confinante Madaga, lo ricordiamo, il Tar Puglia aveva infatti accertato che le certificazioni rilasciate dall'Ente Comunale alla Coop Casa erano da annullare, per violazione soprattutto degli standards urbanistici in quanto vi era stato uno spostamento della strada pubblica limitrofa avvenuto con una mera deliberazione di G.M.  nell'anno 2010, anziché con deliberazione di C.C. ed il TAR Puglia, con successivo atto, ha nominato un commissario ad acta per l'esecuzione della sentenza, salva la procedura di cui all'art. 38 L. 380/2001 e cioè salva la sanatoria dei suddetti piccoli fabbricati.

Dopo ben otto chiamate consiliari, nulla di fatto al Comune di Foggia, che aveva ipotizzato una 'sanataria' con risarcimento tra 2,3 milioni di euro alla confinante Madaga per evitare l'abbattimento, con scambio di accuse reciproche tra maggioranza ed opposizione. Oggi si azionano le ruspe. "Storie di urbanistica malatabche parte dal 2001. Si apra questo vaso di Pandora e si chiarisca questa vicenda alla Città!" tuona Giuseppe Mainiero su Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento