Ritirano (e saldano) l'acquisto di un pc, ma trovano solo riso: coniugi foggiani truffati in via Lucera

Identica a tanti casi, la modalità del raggiro: prima la telefonata da parte di un giovane che si spaccia per un nipote; poi l'arrivo del finto fattorino che riesce a fuggire con 2500 euro. Sull'accaduto indaga la polizia

Immagine di repertorio

Saldano l'acquisto di un computer, ma all'interno del pacco trovano due confezioni di riso. La truffa del pacco da consegnare continua a mietere vittime tra gli anziani di Foggia. Con qualche piccola variazione sul tema. Un altro episodio, comune a tanti raccontati sulle pagine di FoggiaToday, è stato registrato lo scorso martedì mattina, in un appartamento di via Lucera

A subire il raggiro, una coppia di coniugi foggiani, rispettivamente di 75 e 84 anni. Identica a tanti altri casi, la modalità del raggiro: la signora riceve una telefonata da parte di un giovane che si spaccia per uno dei suoi nipoti; la persona all'altro capo del telefono informava l'anziana dell’arrivo di un pacco (un presunto regalo per la madre del finto nipote) contenente dei pezzi di pc del valore di 2500 euro. Poco dopo arriva quindi alla porta il sedicente fattorino con il pacco da consegnare, al cui interno però vi erano solo due confezioni di riso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver intascato i soldi, però, il fattorino prova a rilanciare: chiede ulteriori 2500 euro, perché il saldo del pc era di 5000 euro. A quel punto, l'anziano insorge e indirizza il truffatore dal padre del presunto nipote. Il fattorino non insiste e taglia la corda, con il bottino di 2500 euro. Sull'accaduto sono in corso le indagini della polizia. L'episodio è stato denunciato, ma - fanno sapere i familiari delle vittime - resta la grande mortificazione subita dagli anziani raggirati. Per porre un freno all'escalation di episodi, la Questura di Foggia ha rilanciato la campagna anti-truffa della Polizia di Stato con lo slogan #chiamatecisempre, con una serie di consigli utili per non cadere nel tranello di truffatori senza scrupoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento