"Denaro urgente per salvare tuo nipote dal carcere", ma anziana non ci casca: truffa sventata in via Iarussi

E' successo in via Iarussi, a Foggia, ai danni di una anziana pensionata di 86 anni: lei ha preso tempo, informato i familiari e, dopo aver compreso di essere finita nel mirino di un bidonista, ha denunciato tutto alla polizia

Immagine di repertorio

Questa volta i truffatori sono rimasti a bocca asciutta. La vittima designata - una anziana donna di 86 anni - infatti non ha abboccato alla richiesta di denaro giunta telefonicamente, da un giovane uomo.

E' successo nella giornata di ieri, in via Iarussi, a Foggia. La scusa utilizzata è una delle più gettonate (e forse per questo ha perso mordente): una richiesta di denaro per salvare il nipote della donna da una generica condanna in carcere. Ma la donna non ci è cascata: ha preso tempo, informato i familiari e, dopo aver compreso di essere finita nel mirino di un bidonista senza scrupoli, ha denunciato tutto alla polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento