Torna in ospedale il migrante affetto da tubercolosi polmonare: rintracciato dopo giorni di 'buio'

L'uomo, gambiano di 35 anni, si è presentato ieri pomeriggio presso l'ospedale 'D'Avanzo' di Foggia e ripreso in consegna dai sanitari, che ne disporranno nuovamente il ricovero e le cure necessarie

Immagine di repertorio

Si è presentato spontaneamente dai medici dell'ospedale 'Colonnello D'Avanzo' di Foggia, intorno alle 17 di ieri pomeriggio, il gambiano di 35 anni che lo scorso 28 gennaio si era allontanato dagli Ospedali Riuniti di Foggia contro il volere dei medici. L'uomo, infatti, è affetto da una forma di tubercolosi polmonare assai contagiosa. 

La vicenda è stata resa nota soltanto negli ultimi giorni, a seguito di una nota della Questura di Salerno (l'uomo infatti era domiciliato presso il Cas di Sicignano degli Alburni) che allertava Comuni, Asl e forze dell'ordine per rintracciarlo, assicurandosi di procere con la massima cautela. L'uomo è stato quindi ripreso in consegna dai sanitari, che ne disporranno nuovamente il ricovero e le cure necessarie. La vicenda aveva allertato anche i vertici della Lega, con la nota diramata ieri dal deputato pugliese Rossano Sasso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento