menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Torna in ospedale il migrante affetto da tubercolosi polmonare: rintracciato dopo giorni di 'buio'

L'uomo, gambiano di 35 anni, si è presentato ieri pomeriggio presso l'ospedale 'D'Avanzo' di Foggia e ripreso in consegna dai sanitari, che ne disporranno nuovamente il ricovero e le cure necessarie

Si è presentato spontaneamente dai medici dell'ospedale 'Colonnello D'Avanzo' di Foggia, intorno alle 17 di ieri pomeriggio, il gambiano di 35 anni che lo scorso 28 gennaio si era allontanato dagli Ospedali Riuniti di Foggia contro il volere dei medici. L'uomo, infatti, è affetto da una forma di tubercolosi polmonare assai contagiosa. 

La vicenda è stata resa nota soltanto negli ultimi giorni, a seguito di una nota della Questura di Salerno (l'uomo infatti era domiciliato presso il Cas di Sicignano degli Alburni) che allertava Comuni, Asl e forze dell'ordine per rintracciarlo, assicurandosi di procere con la massima cautela. L'uomo è stato quindi ripreso in consegna dai sanitari, che ne disporranno nuovamente il ricovero e le cure necessarie. La vicenda aveva allertato anche i vertici della Lega, con la nota diramata ieri dal deputato pugliese Rossano Sasso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento