rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022

Stefano e Giada, il "sì" come in una fiaba: la proposta di matrimonio sul palco del Teatro Giordano

Al termine dello spettacolo 'Edward e Ella, Cenerentola in musical' i due futuri sposi sono saliti sul palco, vincitori di una finta lotteria, pretesto ideato per arrivare al momento fatidico della proposta

Ha scelto la fiaba per eccellenza, quella di Cenerentola, il cui lieto fine si sposa alla perfezione con l'obiettivo da raggiungere, ottenere l'agognata risposta affermativa alla più celebre e dolce delle proposte. Il resto è una storia di sorrisi, abbracci e fiumi di lacrime tra il pubblico.

Il Teatro Giordano è il luogo nel quale è andata in scena la proposta di matrimonio di Stefano alla sua compagna e futura moglie Giada. L'evento che i protagonisti non dimenticheranno mai si è consumato nella serata di sabato, al termine di 'Edward e Ella, Cenerentola in Musical', andato in scena sul palco del teatro comunale foggiano. Tutto studiato nei minimi dettagli, con la preziosa collaborazione di uno degli attori, Sasà Roccia, amico di Stefano. “Avevo in mente da tempo di organizzare la proposta in modo particolare. Pensavo a uno spettacolo, così ho contattato Sasà. Il caso ha voluto che sabato scorso andasse in scena il musical su Cenerentola e, di concerto con il regista Michele di Iorio, abbiamo deciso di realizzarla al termine del musical”, racconta a FoggiaToday Stefano.

Il piano di Stefano ha richiesto almeno due settimane di tempo per la sua messa in pratica, il tutto – ovviamente – tenendo Giada all'oscuro: “Fortunatamente, non ha mai sospettato di nulla”., E così si è giunti alla serata di sabato. I due futuri sposi hanno seguito lo spettacolo in platea, lato corridoio, lui impaziente che arrivasse la fine, lei convinta semplicemente di dover assistere a un musical. Affinché i due giovani salissero sul palco del 'Giordano', Stefano si è servito di un simpatico stratagemma: “Abbiamo organizzato una finta lotteria: in palio, c'era un lento da ballare sul palco”. Il sorteggio ha 'premiato' i due futuri sposi: “Per rendere più credibile la scena, ho finto di salire sul palco di malavoglia, solo perché costretto da Sasà”. Il lento tra i due innamorati è stato il preludio del momento clou. Alla fine del ballo, il regista ha consegnato un microfono a Stefano che ha preso fiato dando inizio alla magia. Il resto è facilmente immaginabile, lui che si inginocchia, da una tasca della sua giacca estrae l'anello prima della fatidica domanda: “Lei è subito scoppiata a piangere”, lacrime condivise con tutto il teatro. Tra il pubblico anche i genitori di Stefano e Giada, amici e parenti stretti, tutti beneficiari di biglietti gratuiti, ignari di ciò che sarebbe avvenuto nel post spettacolo., “Giada è ancora piuttosto frastornata, dopo tre giorni non si è ancora ripresa”, commenta ridendo Stefano: “Ovviamente ha detto sì”. Per il seguito, bisognerà attendere poco più di un anno: “Ci sposeremo a luglio del 2023”.

Si parla di

Video popolari

Stefano e Giada, il "sì" come in una fiaba: la proposta di matrimonio sul palco del Teatro Giordano

FoggiaToday è in caricamento