Blitz in un caseificio e in un esercizio commerciale: sequestrati 500 kg di carne e formaggi conservati male o 'anonimi'

Blitz dei carabinieri forestali in una azienda con annesso caseificio e in un esercizio commerciale di Foggia. L'attività rientra nel piano controlli per la sicurezza agroalimentare

Immagine di repertorio

Prodotti caseari e carne conservati male o privi dei documenti per la tracciabilità. È quanto scoperto dai militari delle Stazioni Carabinieri Forestale di San Giovanni Rotondo e Orsara di Puglia che, nell’ambito di servizi disposti dal Gruppo CC Forestale di Foggia per controlli agroalimentari in provincia di Foggia, hanno effettuato dei controlli di conformità.

Gli uomini del Comando Gruppo Carabinieri Forestale di Foggia, infatti, stanno effettuando una serie di accertamenti negli stabilimenti agroalimentari presenti in Capitanata.

Nel merito, sono stati sottoposti a sequestro 500 Kg di prodotti alimentari (formaggi in varie fasi di lavorazione e carni fresche e lavorate) ed è stato accertato che all’interno della stessa azienda sussisteva un caseificio operante senza le previste autorizzazioni e nonostante un provvedimento di sospensione emanato dalla competente autorità sanitaria. Nei locali della azienda sono stati rinvenuti prodotti destinati al consumo ed alla vendita con modalità di conservazione non idonee e non conformi alla normativa sulla tracciabilità dei prodotti alimentari. È stato deferito alla competente Autorità giudiziaria il titolare dell’attività. 

Invece presso un esercizio commerciale di Foggia, si sono riscontrate violazioni amministrative per mancata etichettatura di carne bovina e assenza di etichettatura necessaria a garantire la tracciabilità di prodotti agroalimentari preconfezionati. Si è proceduto a sequestro amministrativo cautelare della merce preconfezionata e seguirà l’irrogazione di sanzioni amministrative per un importo complessivo di € 5500.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento