Cronaca

Violenta lite in villa comunale: in due si affrontano a mani nude, poi spunta un coltello. Polizia locale evita il peggio

E' successo nella serata di ieri. Sul posto è stato necessario l'intervento di una ambulanza del 118 per medicare ferite ed escoriazioni. Identificati i due rissosi, accompagnati in questura per gli accertamenti di rito

L'intervento della polizia locale

Attimi di panico, ieri sera, per una violenta lite scoppiata all'interno della villa comunale di Foggia. Ad affrontarsi, due persone - un giovane iracheno e un africano - uno dei quali armato di coltello

Solo l'intervento della polizia locale ha evitato il peggio. Durante i tafferugli, i due coinvolti sono rimasti feriti e contusi, mentre due dei vigili intervenuti sono rimasti feriti nel tentativo di disarmare l'uomo armato.

Necessario l'intervento di una ambulanza del 118 che ha medicato i due operatori. Per loro nulla di grave. Successivamente, i due rissosi sono stati portati al comando provinciale della polizia locale per l'identificazione e le attività di rito: sono stati denunciati a piede libero.

Sulla vicenda, sono intervenuti il segretario territoriale Gino Giorgone e Stefano Berardino di UIl Fpl -Polizia Locale Foggia, che hanno espresso "vicinanza e solidarietà a Francesco e Luigi i due operatori rimasti feriti ieri, in villa, dopo essere intervenuti su una rissa tra stranieri".

"Nonostante i facinorosi fossero armati di coltello, i due marescialli, con l'ausilio di un'altra pattuglia della polizia locale intervenuta anch'essa sul posto, sono riusciti a disarmarli e ad ammanettarli. Dopo essere stati trasportati in pronto soccorso per le medicazioni del caso, gli stranieri sono stati denunciati in stato di libertà mentre i due marescialli sono stati dichiarati guaribili in sette giorni".
 

Aggiornato alle 11.12

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta lite in villa comunale: in due si affrontano a mani nude, poi spunta un coltello. Polizia locale evita il peggio

FoggiaToday è in caricamento