Foggia reagisci!, "una risata può seppellire anche i mafiosi"

Presentata questa mattina la campagna di antimafia sociale. Mongelli: "Necessario ritrovare il senso della partecipazione e la solidarietà civica"

La conferenza stampa

“Una risata può seppellire anche i mafiosi”. Ne sono convinti gli organizzatori della campagna di sensibilizzazione civica contro le mafie ‘Foggia reagisci’ – l’associazione Libera e la libreria Ubik – e quanti la sosterranno attivamente (Comune di Foggia, Foggia Città Aperta, Libro Baratto, il Sottosopra e I presidi del libro).

L’iniziativa è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nella Sala Giunta di Palazzo di Città, a cui hanno partecipato il sindaco di Foggia Gianni Mongelli, la coordinatrice provinciale e l’animatrice di Libera Daniela Marcone e Giovanna Panunzio, i consiglieri comunali delegati alla Legalità e alla Cultura, Leonardo De Santis e Peppino D’Urso, l’assessore al Patrimonio Pippo Cavaliere, e il titolare della libreria Ubik Michele Trecca.

Quest’ultima sarà il luogo in cui saranno presentati tutti, o quasi, i volumi della rassegna ‘Liberi per reagire’ che prenderà il via il 17 ottobre (ore 19.00) con ‘Voglio solo ammazzarti’ (Guanda) di Stefano Piedimonte e si concluderà il 31 marzo, in coincidenza con la Giornata della Legalità della Città di Foggia.

“Sento che, finalmente c'è una rete di organismi che reagiscono e che vogliono aiutare la città a reagire – ha affermato Daniela Marcone – e questa sensazione ci ha motivato ancor più a superare la fase delle dichiarazioni in coincidenza di momenti drammatici e muoverci più concretamente per sensibilizzare i cittadini a praticare l’antimafia sociale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Lo facciamo proponendo un modo diverso di affrontare il tema della legalità – ha aggiunto Michele Trecca – Vogliamo agire con la cultura per rafforzare i valori fondanti della nostra comunità e utilizzare anche l'arma dell'ironia e del grottesco per sottrarre potere e fascino ai mafiosi”. “La nostra città ha bisogno di ritrovare il senso della partecipazione alla vita comunitaria e la solidarietà tra i tanti corpi che lo animano – ha concluso il sindaco Gianni Mongelli – Di fronte all'impegno di tutti loro noi tutti non possiamo fare altro che ringraziare e offrire il nostro impegno e sostegno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento