rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

Non sa di essere allergica e rischia lo shock anafilattico. La corsa in ospedale: "Mi hanno salvata in 15 minuti"

E' successo nella serata di ieri, a Foggia, dove la cena di Pasqua rischiava di trasformarsi in tragedia per la famiglia di un 23enne, giunta al pronto soccorso del 'Riuniti' con una grave reazione allergica

La cena di Pasqua poteva trasformarsi in tragedia, per la famiglia di una 23enne foggiana giunta al pronto soccorso di Foggia con una grave reazione allergica e prossima allo shock anafilatto.

Il fatto è successo nella serata di ieri, quando la ragazza - 23enne foggiana - è giunta al 'Riuniti' con i sintomi di una grave reazione allergica: "Improvvisamente ho iniziato ad avvertire formicolio e prurito ovunque, sentivo la bocca e la gola gonfiarsi e nel giro di 5 minuti ho iniziato ad avere il respiro affannato e a perdere la voce", racconta. 

In preda al panico, i familiari della ragazza si sono precipitati in pronto soccorso dove è stata accettata in 'codice rosso': "Compresa la gravità della situazione, medici e operatori si sono immediatamente attivati somministrando adrenalina, cortisonici e tutto il necessario per aiutarmi. Sono stati velocissimi: nel giro di un quarto d'ora mi hanno salvato la vita", continua la ragazza.

Data la gravità della situazione, era stato disposto l'accesso diretto in pronto soccorso. Non è noto, al momento, cosa abbia potuto scatenare una reazione allergica tanto grave. "Forse della noce moscata", ipotizza la ragazza che potrà fugare il dubbio solo attraverso accertamenti allergologici più approfonditi. "Ho vissuto un momento terribile in cui pensavo solo al peggio: pensavo di morire, che non ce l’avrei fatta", confessa. "Ma fortunatamente i medici mi hanno salvata! E in quel momento mi sono sentita rinata: sono stati fantastici", conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non sa di essere allergica e rischia lo shock anafilattico. La corsa in ospedale: "Mi hanno salvata in 15 minuti"

FoggiaToday è in caricamento