rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca

È morto Vittorio Gentile, uno dei più noti avvocati del Foro di Foggia: nel 1995 sfidò Agostinacchio alle Comunali

Originario di Pescasseroli, seguì le orme del padre diventando uno degli avvocati civilisti più noti del Foro di Foggia. Il cordoglio di D'Urso: "Foggia perde uno dei suoi uomini migliori"

Avrebbe compiuto a breve 81 anni Vittorio Gentile, avvocato del Foro di Foggia ed esperto civilista, scomparso nella giornata di ieri. Fu tra le figure di spicco in ambito giuridico e politico: nel 1995 sfidò Paolo Agostinacchio alle Comunali, uscendo sconfitto al ballottaggio. 

Di origine abruzzese, con la famiglia giunse a Foggia nel dopoguerra da Pescasseroli. Seguì le orme del padre Annino, anch'egli noto avvocato. 

"La Città di Foggia perde uno dei suoi uomini migliori, un limpido esempio di servitore delle istituzioni e di generoso impegno a favore della comunità. Ho avuto la fortuna e l’onore di conoscere Vittorio e di lavorare insieme nei banchi del consiglio comunale di Foggia. Ho tanti piacevoli ricordi: le notevoli qualità politiche e professionali messe a disposizione dei cittadini, il garbo e la sottile ironia, la capacità di “aggregare” soprattutto nei momenti difficili. Mi mancherai Vittorio ma ti ricorderò sempre con affetto e gratitudine Che la terra ti sia lieve", ha commentato il presidente del Teatro Pubblico Pugliese Giuseppe D'Urso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Vittorio Gentile, uno dei più noti avvocati del Foro di Foggia: nel 1995 sfidò Agostinacchio alle Comunali

FoggiaToday è in caricamento