Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foggia città aggredita dalla mafia, la parte sana reagisce scendendo in piazza: "Il nostro futuro passa dalla legalità"

Il serpentone di manifestanti ha attraversato questa mattina il centro di Foggia. La loro richiesta è una sola: che Foggia torni ad essere una terra di legalità. E' questo il senso della manifestazione #Foggiaterradilegalità organizzata dai sindacati Cgil, Cisl e Uil.

 

Una manifestazione nata con l'intento di mettere in rete le forze sane di tutta la Capitanata, affinchè si riapprino degli spazi di partecipazione e del proprio futuro. "La provincia di Foggia ha in sé tutte le potenzialità per uscire da questa situazione, ma bisogna avere consapevolezza di vivere in un territorio aggredito dalla criminalità, e bisogna reagire costruendo percorsi comuni con le istituzioni", spiega Maurizio Carmeno (Cgil)

"Questo territorio è fatto soprattutto da gente per bene, e noi uniti dobbiamo cercare di vincere questa sfida, facendo diventare la legalità uno stile di vita e non uno slogan", gli fa eco Carla Costantino (Cisl). "Tutti gli indicatori dicono che dove c'è mafia, illegalità e criminalità l'economia non cresce. Se vogliamo rilanciare l'economia, questo territorio deve tornare ad essere una terra di legalità", conclude Gianni Ricci (Uil) | IL VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento