Evade dai domiciliari per andare a una festa: in carcere l’uomo che aggredì il vicepreside della ‘Murialdo’

L’uomo, in totale spregio della misura cautelare dei domiciliari, ha lasciato l’abitazione sin dalla mattina di ieri per partecipare a una festa di battesimo, in compagnia di noti pregiudicati

L'uomo arrestato

Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato ha arrestato C. D., pregiudicato classe 1980, protagonista della recente aggressione al vice preside della scuola “Murialdo, per evasione in quanto inottemperante al regime degli arresti domiciliari.

L’uomo, in totale spregio della misura cautelare degli arresti domiciliari, si è allontanato dalla propria abitazione nella giornata di domenica, fin dalla mattina, come è stato accertato per ben tre volte dalla squadra volanti della Polizia di Stato che ha il compito di controllare le persone sottoposte alla suddetta misura.

Il malvivente ha ‘ben pensato’ di partecipare, unitamente ai parenti, ad una festa di battesimo in una struttura ricettiva di Foggia, in compagnia di noti pregiudicati, nei cui riguardi sarà analizzato dalla Divisione Anticrimine l’applicazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. Ad ulteriore riscontro della violazione la Squadra Mobile di Foggia ha provveduto ad acquisire un video su Facebook.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo è stato così condotto in carcere per il reato di evasione dagli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento