"Guai a te se frequenti altri uomini". Torna l'incubo dell'ex marito, moglie terrorizzata e minacciata

E’ quanto scoperto dalla polizia che, coordinata dalla procura di Foggia, ha eseguito una ordinanza del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa, nei confronti un uomo di  55 anni, stalker recidivo per il quale erano state, in passato, adottate già altre misure

Immagine di repertorio

Con la scusa di sentire la figlia, continunava a vessare l’ex moglie riversando su di lei una ossessione morbosa e grave disprezzo morale. E a minacciarla in caso di frequentazioni con altri uomini.

E’ quanto scoperto dagli agenti della squadra mobile di Foggia che, coordinati dalla procura di Foggia, hanno eseguito una ordinanza applicativa di misura cautelare personale del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa, nei confronti un uomo di  55 anni, stalker recidivo per il quale erano state, in passato, adottate già altre misure.

L'indagato si è reso responsabile del reato di stalking nei confronti dell'ex moglie. In particolare lo stesso, spinto da futili motivi, di ossessione morbosa e di disprezzo morale per la sua ex consorte, la perseguitava con numerose telefonate che effettuava anche con il pretesto di sentire la figlia. Nel corso delle conversazioni telefoniche l’uomo prospettava ritorsioni in danno dell’incolumità fisica della donna, qualora avesse frequentato altri uomini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'indagato già a marzo 2017 è stato destinatario di un’altra misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare, per analoghi episodi di violenza e minaccia nei confronti sempre dell'ex moglie. Successivamente, avendo violato le disposizioni disposte dall'autorità giudiziaria, a febbraio 2018, gli era stata revocata la misura cautelare dell'allontanamento della casa familiare, sostituendola con quella più grave degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento