Accattonaggio molesto, parcheggiatori e ambulanti abusivi: scattano i controlli nei pressi del Santuario dell'Incoronata

Nella sola giornata di domenica sono state controllate dodici persone. Uno non aveva la licenza e l'auto senza copertura assicurativa

I controlli all'Incoronata

Dopo specifica analisi effettuata in sede di comitato di ordine e sicurezza pubblica presso la Prefettura di Foggia, alla presenza del sindaco del comune capoluogo, del prefetto di Foggia dr. Massimo Mariani, sono scattati i controlli presso l’area del santuario della Madre di Dio Incoronata, al fine di reprimere con determinazione alcuni fenomeni di illegalità che si erano da tempo manifestati in zona, legati alla sicurezza urbana, quali accattonaggio molesto, abusivismo nella gestione dei parcheggi, vendita abusiva di merce anche contraffatta e di generi alimentari.

Per tale motivo, previa valutazione nel citato C.O.S.P. e successivo tavolo tecnico in Questura presieduto dalle varie forze di polizia, è stato deciso di supportare l’azione della Polizia Locale nelle attività di specifica competenza in materia, affiancando la Guardia di Finanza, specificatamente competente per gli aspetti legati alla contraffazione, con il supporto di un dispositivo della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri per la necessaria cornice di ordine e sicurezza pubblica.

Per tali motivi, a seguito delle riunioni preparatorie, il Questore di Foggia, dr. Mario Della Cioppa, d'intesa con i comandanti dell’Arma dei Carabinieri, Colonnello Marco Aquilio e della Guardia di Finanza, Colonnello Ernesto Bruno, ha disposto una serie di servizi interforze che proseguiranno per i prossimi mesi a cadenza settimanale e, comunque, fino a quando sarà stroncata ogni forma di illegalità nell’area.

Nella sola giornata di domenica sono state controllate dodici persone. Tra i venditori ambulanti, uno esercitava l’attività di vendita senza licenza. Pertanto gli agenti elevavano una contravvenzione per 5mila euro e sequestravano quattro casse di ortaggi e frutta caricate a bordo di un’auto priva di copertura assicurativa, anch'essa sottoposta a sequestro, perché venduti abusivamente su area pubblica in violazione all'art. 61/3 della L.R. 24 del 16/04/2015

Un altro ambulante, pur avendo la licenza di vendita, aveva la merce caricata su un Ape Car privo di copertura assicurativa, pertanto il mezzo veniva sottoposto a sequestro. Venivano inoltre sequestrate 50 confezioni di giocattoli con marchio contraffatto. La polizia locale ha sequestrato inoltre anche un ciclomotore di provenienza furtiva.

scooter-6frutta e verdura-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ancora assalto a portavalori sulla A14: paura tra gli automobilisti e traffico bloccato verso Canosa

  • Coronavirus, risalita vertiginosa dei contagi: 26 nuovi casi in Puglia (9 nel Foggiano)

  • Dal Lussemburgo alla Puglia per le ferie: 6 turisti positivi al Covid-19, erano partiti senza attendere i risultati del test

  • Emergenza Covid, ordinanza della Regione: obbligo di mascherina su spazi all'aperto, discoteche e locali

  • Coronavirus, 16 nuovi casi in Puglia (3 nel Foggiano): Cerignola diventa zona rossa

  • "Non posso 'chiudere' la Regione". Emiliano ai prefetti: "Regole ferree: dobbiamo convivere col virus"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento