Lite sul pianerottolo per gli affitti, commercialista impugna una pistola e minaccia proprietario dei locali

E' accaduto in uno stabile residenziale in zona Ente Fiera, a Foggia. Immediato l'intervento della polizia, che ha ricostruito l'accaduto, appurando che l'arma era una pistola giocattolo priva del tappo rosso. Denunciato il commercialista

Immagine di repertorio

Lite per l'affitto sul pianerottolo di casa,  commercialista impugna una pistola e minaccia il figlio del proprietario dei locali. È quanto accaduto alle 20 dello scorso martedì, quando sul 113 è giunta una telefonata per segnalare la situazione di pericolo.

A parlare al telefono era un avvocato che chiamava per conto di un proprio cliente, intimidito con un’arma da un suo inquilino. Immediato l'intervento sul posto di due equipaggi delle 'Volanti' della Questura di Foggia. Pochi minuti dopo, quattro poliziotti sono entrati nello stabile segnalato, una zona residenziale nei pressi dell’Ente Fiera. Gli agenti, adottando tutte le cautele, hanno individuato l'appartamento -studio professionale di un commercialista foggiano di 69 anni - all'interno dell quale era indicata la presenza dell'uomo armato.

Appena entrati i poliziotti si sono trovati di fronte il commercialista, che ha consegnato loro una pistola di colore nero: si trattava di una pistola giocattolo, priva del tappo rosso. Nello studio si trova anche un altro uomo di 56 anni, residente in un appartamento sito sullo stesso pianerottolo. L’uomo, minacciato dal commercialista, è anche figlio della proprietaria di due immobili presi in locazione dal commercialista, uno adibito a studio professionale e l’altro a civile abitazione.

Per controversie economiche connesse agli affitti si era creata una situazione di attrito tra il commercialista e i suoi padroni di casa. Occasionalmente, quella sera, il professionista ed il figlio della proprietaria si erano incontrati sul pianerottolo dello studio. Ne è nata una discussione nel corso della quale il commercialista ha impugnato la pistola e ha minacciato l’uomo. Quest’ultimo ha preso il telefono e ha chiamato il proprio legale chiedendogli aiuto. A sua volta, l’avvocato ha allerato il 113, chiedendo l’intervento della Polizia di Stato. Ultimato l’intervento, l’arma è stata sequestrata dagli agenti ed il commercialista è accompagnato in Questura per essere segnalato all’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

Torna su
FoggiaToday è in caricamento