rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Omicidio via Lucera: nel 2015 Pietro Russo fu arrestato per la sparatoria di via Mendolicchio

L'omicidio è avvenuto ieri sera, in via Lucera. Il suo nome era balzato in cronaca già sei anni fa, quando fu arrestato dalla polizia (operazione 'Chicago') insieme ad altre tre persone per una ‘spedizione punitiva’ a colpi di arma da fuoco per ‘onorare’ un debito di gioco

Carabinieri e procura sono al lavoro per dare un nome e un volto al killer che ieri sera, poco prima delle 20, ha ucciso a colpi di pistola il 32enne Pietro Russo, sorpreso sull’uscio della sua abitazione, in via Lucera.

L’uomo, che non risulta legato a contesti di criminalità organizzata, è morto sul colpo. Il suo nome era balzato in cronaca sei anni fa, quando nel 2015 fu arrestato (operazione 'Chicago') insieme ad altre tre persone per una ‘spedizione punitiva’ a colpi di arma da fuoco per ‘onorare’ un debito di gioco.

Il fatto risale al 24 giugno del 2015, quando si verificò una fitta sparatoria in strada, al Rione Candelaro, a Foggia. Nove colpi di pistola esplosi, in totale, tra due auto in corsa - una Fiat Marea e una Fiat Stilo - che si sono inseguite per le vie del popoloso quartiere - da via Ruffo a via Mendolicchio - sotto una pioggia di proiettili.

Insomma, una scena da far-west che solo per un caso fortuito non ha provocato vittime. Per il fatto, gli agenti della squadra mobile di Foggia arrestarono quattro soggetti, tutti pregiudicati. Tra loro, compare anche il nome di Pietro Russo, all’epoca 26enne. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio via Lucera: nel 2015 Pietro Russo fu arrestato per la sparatoria di via Mendolicchio

FoggiaToday è in caricamento