Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Viale Fortore

Ruba un cellulare a una donna, poi prova a sfuggire agli agenti: inseguito e arrestato

Un 21enne è stato arrestato dalla Polizia. Il giovane aveva rapinato una donna, sottraendole con la forza il cellulare. Alla vista degli agenti ha tentato la fuga, ma è stato fermato in viale Fortore

Nella serata di ieri, dopo le 22 in Viale Fortore, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Volanti hanno tratto in arresto Omar Njie, classe 1997 del Gambia, per rapina e resistenza a Pubblico Ufficiale. Nel corso di un servizio di controllo del territorio, gli agenti su segnalazione della sala Operativa sono intervenuti tempestivamente recandosi in Via Monte Sabotino, dove una donna era stata rapinata di un telefonino.

L’autore era stato indicato come un uomo di colore alto alto circa 1.70, vestito con una tuta grigio chiaro. Gli agenti appena intercettato il soggetto che corrispondeva alla descrizione, si sono avvicinati al giovane il quale, dissimulando lo stato di agitazione, e tenendo la mano destra nella tasca dei pantaloni, nonostante l’invito reiterato dei poliziotti a fermarsi ha proseguito la sua marcia.

A quel punto, gli agenti sono scesi dall’auto, e il giovane si è dato a una precipitosa fuga lungo via Scillitani per poi dirigersi verso viale Fortore, nel sottopassaggio, e liberandosi del cellulare. Ma dopo un’estenuante corsa è stato fermato dagli agenti, non senza opporre resistenza, prima divincolandosi e poi stendendosi a terra per ostacolare la traduzione a bordo della Volante.

La malcapitata, negli Uffici della Questura, ha subito riconosciuto l’autore del gesto criminoso, ricostruendo anche le dinamiche del furto: mentre parlava al telefono con una sua amica, utilizzando gli auricolari, si è accorta di un uomo di colore che la osservava in modo insistente; poiché già in passato era stata vittima di furto, spaventata, ha accelerato il passo custodendo il cellulare nella tasca della giacca, e cercando di raggiungere quanto prima il cancello di casa.

Il giovane, però, è riuscita a raggiungerla, e dopo averla afferrata per un braccio, girandolo dietro le spalle, le ha sottratto il telefono. La donna, ancora sotto shock, e con persistenti dolori al torace e al braccio, è stata accompagnata al pronto soccorso dove è rimasta sotto osservazione.

Il giovane extracomunitario, risultato privo di documenti comprovanti la legittima permanenza sul territorio, è stato condotto presso il carcere di Foggia a disposizione della locale Procura della Repubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba un cellulare a una donna, poi prova a sfuggire agli agenti: inseguito e arrestato
FoggiaToday è in caricamento