menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Ai domiciliari per droga e resistenza a pubblico ufficiale, ma gli agenti lo beccano in stazione: arrestato

Un cittadino rumeno con precedenti penali è stato arrestato dalla polizia. L’uomo era stato arrestato a Roma lo scorso 19 gennaio per detenzione di droga e resistenza a pubblico ufficiale, ed era ai domiciliari

Nell’ambito di una pianificata attività di prevenzione e contrasto a fenomeni illegali in ambito ferroviario, disposta dal Dirigente del Compartimento della Polizia Ferroviaria per la Puglia, Basilicata e Molise, dott. Luigi Liguori, la scorsa notte personale della polizia ferroviaria di Foggia, ha proceduto al controllo di alcuni cittadini stranieri presenti nello scalo ferroviario di Foggia.

Tra questi, è stato sottoposto a controllo S.C.I., cittadino rumeno di 33 anni, con precedenti penali: l’uomo, dall’interrogazione della banca dati delle forze di polizia, risultava essere stato arrestato lo scorso 19 gennaio a Roma, per detenzione di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, oltre ad essere attualmente sottoposto alla misura restrittiva degli arresti domiciliari.

       

Per questo, a conclusione degli accertamenti di rito, l’uomo è stato tratto in arresto per il reato di evasione e condotto presso il carcere di Foggia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'impianto di compostaggio di San Severo si farà: ha vinto Saitef, il Consiglio di Stato certifica il 'pasticcio' del Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento