"Mi devi dare 100 euro a settimana", imprenditore si ribella e denuncia estorsore

Due giorni fa i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato un uomo, accusato di estorsione nei confronti del titolare di un'azienda operante nel settore della ristorazione

Nella giornata di venerdì i carabinieri di Foggia hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dalla Procura di Foggia, a carico un 34enne foggiano. L’attività d’indagine è nata quando la vittima, un imprenditore locale titolare di un’azienda operante nel settore della ristorazione, con diversi punti vendita, minacciato dal malvivente affinchè gli consegnasse 100€ a settimana, si è immediatamente rivolto al carabiniere di quartiere raccontanto l’accaduto e chiedendo aiuto ai miliari dell’Arma.

Ricevuta la denuncia, i Carabinieri hanno sviluppato un mirato servizio di pedinamento, osservazione e controllo del malvivente (e di suo fratello) e della vittima che ha permesso di cogliere la flagranza dello scambio del denaro, consegnato al fratello della vittima di fronte alle Poste di Viale XXIV Maggio. Al termine dell’attività, i due fratelli sono stati denunciati a piede libero, con richiesta di misura cautelare emessa dall’Autorità giudiziaria. Uno dei due è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa dell’interrogatorio di garanzia che avverà di fronte al GIP nei prossi giorni.

L’arresto è indice di un cambio di rotta della cittadinanza, che evidentemente stanca dei soprusi dei locali criminali ha deciso di affidarsi alle Istituzioni affinchè ciascuno paghi per le proprie responsabilità, spezzando così la catena di omertà che ha finora caratterizzato il territorio dauno.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento