menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La conferenza stampa

La conferenza stampa

Assaltano tabaccheria e feriscono titolare, poi salgono sull'auto dei complici ma trovano la polizia: presa l'intera banda

La squadra mobile ha arrestato sei persone. Si tratta dei quattro giovani che hanno assaltato l'attività in via Silvestri e i due complici "di copertura"

Sono accusati di tentata rapina aggravata dall'uso di armi ai danni di una rivendita di tabacchi, e di aver colpito con il calcio della pistola (poi risultata simil-arma) i due titolari dell'attività. Gli agenti della squadra mobile di Foggia non hanno lasciato scampo ai sei - i quattro operativi e i due complici di copertura - che lo scorso 25 settembre, intorno alle 20.30 hanno tentato il colpo alla tabaccheria al civico 10 di via Silvestri.

Proprio la reazione dei due uomini, e la colluttazione scaturita (uno di loro ha riportato lesioni alla testa), ha fatto desistere il commando dal portare a termine l’azione criminosa e di fuggire in tutta fretta, a bordo di una Fiat Stilo rubata. Gli agenti della Sezione Antirapina, nell’ambito di mirati servizi, stavano pedinando un'altra autovettura, una Fiat Multipla, cona bordo due noti pregiudicati - Michele La Gatta di 62 anni e Lorenzo Valente, di 45 - in quanto forte era il sospetto che tale auto avesse come finalità primaria quella di recuperare i quattro complici una volta terminata la rapina ed abbandonare l’auto utilizzata per compiere l’atto criminoso. Detta ipotesi investigativa è stata rafforzata anche dalla circostanza che un precedente servizio di osservazione effettuato verso le 20.00 aveva consentito di notare la Fiat Multipla, preceduta da una Stilo con a bordo quattro persone di cui si notava il colore e la targa parziale che avevano effettuato un tratto di strada in comune separandosi successivamente.

VIDEO | Le immagini delle telecamere dell'attività

L’auto con a bordo La Gatta e Valente ha arrestato la marcia lungo un tratturo sulla complanare 655 direzione Foggia, altre manovre di ripresa ed arresto della marcia, mentre contemporaneamente giungeva via radio la segnalazione di una rapina consumata da quattro individui a bordo di una Fiat Stilo. Si è deciso quindi di bloccare la Fiat Multipla che ha provato anche ad investire uno degli operatori di polizia; dopo un breve inseguimento la Multipla è stata bloccata e, all’interno della stessa, è stata rinvenuta una ricetrasmittente, mentre sul cellulare di La Gatta arrivavano varie telefonate da due diverse utenze risultate poi in uso a due dei quattro rapiunatori. A bordo della Fiat Multipla sono saliti gli agenti della Squadra Mobile per andare a recuperare il resto della banda che, nel frattempo, aveva abbandonato la Fiat Stilo utilizzata per la rapina.

I poliziotti, seguiti a distanza da altri colleghi, si sono recati a marcia lenta lungo la Foggia - Candela con le quattro frecce inserite e,  dopo poco tempo, sono "spuntati" da un tratturo i quattro malviventi che hanno tentato di salire a bordo della Multipla ma hanno trovato la polizia. I quattro sono stati identificati per Marco Pironti, di 35 anni, Giovanni Pompa di 32,  Vincenzo Colulcci di 19 e Antonio Pio Ciasullo di 23.  Pompa è stato trovato in possesso della pistola utilizzata per la rapina, risultata essere giocattolo. Inoltre sono state recuperate radiotrasmittenti collegate sugli stessi canali di quelle trovate sulla Fiat Multipla e vari passamontagna. Sulla base di quanto emerso i sei autori della rapina venivano arrestati e condotti presso la locale Casa Circondariale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento