Va in giro di notte a rubare nei box di Foggia con il figlio minorenne: arrestato

Furto nei box di via Francesco D’Amelio Roccantonio a Foggia: la polizia ha arrestato un pregiudicato 36enne foggiano e il figlio minorenne

Immagine d'archivio

Nell’ambito della quotidiana attività di prevenzione e controllo del territorio, gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Volanti della locale Questura ha tratto in arresto il pregiudicato - già sottoposto all’obbligo di firma - D.R.T. , foggiano, classe 1982 e denunciato il figlio minorenne per furto in concorso e danneggiamento.

Alle 2.20 circa dell’11 marzo, su richiesta della Centrale Operativa, gli agenti sono giunti in via Francesco D’Amelio Roccantonio per segnalazione di furto in atto all’interno di alcuni box; nell’immediatezza due operatori sono scesi nel piano interrato mentre altri due hanno presidiato le uscite dei portoni. Subito si è riscontrata l’effrazione del comando elettronico di apertura di un box la cui serranda era rimasta chiusa, ulteriore ispezione ha permesso di verificare che sulla rampa di risalita erano state abbandonate due biciclette e tre latte contenenti olio per uso alimentare sottratti da uno dei box. I due rei, accortisi dell’intervento della Polizia, hanno cercato di darsi alla fuga ma sono stati bloccati dagli agenti rimasti a sorvegliare i portoni. La perquisizione personale ha consentito di rinvenire due cacciaviti e le chiavi di un Fiat Ducato parcheggiato in via d’Amelio con targhe radiate e per il quale era stata prodotta denuncia di perdita di possesso nel 2015; tutto è stato sottoposto a sequestro.

La successiva visione delle immagini delle telecamere di sorveglianza dello stabile ha permesso di ricostruire la dinamica del furto evidenziando che nell’asportare le biciclette i ladri hanno danneggiato l’auto Nissan Micra presente nel box. I malviventi , sprovvisti di documenti, sono stati identificati mediante rilievi foto-dattiloscopici e sul posto è intervenuto personale della Polizia Scientifica per gli atti di competenza. Il D.R.T. è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia mentre il minorenne è stato denunciato in stato di libertà a disposizione del Tribunale per i Minori di Bari.

Anche questa volta la collaborazione del cittadino che ha segnalato il furto in atto  ha permesso il  tempestivo intervento  della Polizia di Stato che, con elevata professionalità, ha assicurato i rei alla giustizia e recuperato la refurtiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento