"Non potete stare in reparto" e scatta la violenza: calci e pugni all'operatore socio-sanitario, identificati aggressori

E' successo ieri, in un reparto degli Ospedali Riuniti. La polizia ha ricostruito l'accaduto e i due aggressori sono stati denunciati in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per i reati di lesioni e minacce

Immagine di repertorio

Violenza agli Ospedali Riuniti, dove un operatore socio-sanitario è stato aggredito con calci e pugni presso un reparto del Policlinico foggiano.

Il fatto è successo ieri, quando si è reso necessario l'intervento degli agenti delle 'Volanti': giunti sul posto, i poliziotti hanno identificato un operatore socio sanitario, il quale si mostrava con il naso gonfio ed un taglio.

Stando alle informazioni raccolte, due fratelli - figli di una donna ricoverata - si erano allontanati dal reparto per far autorizzare la presenza di un’altra persona per l’assistenza alla madre e, nel rientrare, l’ausiliario gli diceva che non era possibile l’ingresso in reparto. I due hannno insistito, ma al diniego del dipendente hanno iniziato ad inveire con insulti e minacce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto è intervenuta la capo sala, la quale ha invitato a sua volta i due ad accomodarsi e discutere fuori dal reparto, ma all’improvviso i due fratelli si sono scagliati contro l’ausiliario colpendolo a calci e pugni tanto che anche l’operatore sanitario è stato costretto a difendersi. Entrambi i due aggressori sono stati denunciati in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per i reati di lesioni e minacce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento