Ubriaco picchia la moglie (anche davanti ai figli). Poi minaccia il compagno di lei

Mesi di minacce e maltrattamenti. Eseguita la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa (e ai figli minori della stessa), nei confronti di un uomo di 35 anni, foggiano

Immagine di repertorio

Disoccupato e alcolizzato, sfoga le sue frustrazioni sulla moglie con reiterati atti di aggressione fisica e verbale. Poi, venuto a conoscenza di una frequentazione amichevole della donna con un collega di lavoro, ha iniziato a minacciare anche quest’ultimo.

Per questi motivi, gli agenti della squadra mobile e della sezione ‘volanti’ della questura di Foggia, a seguito di una attività investigativa coordinata dalla Procura di Foggia, hanno eseguito la misura cautelare personale del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa (e ai figli minori della stessa), nei confronti di un uomo di 35 anni, foggiano.

L'indagato si è reso responsabile del reato di maltrattamenti. La donna, con denuncia-querela presentata nel mese di giugno, ha raccontato agli agenti di come i rapporti con il marito si fossero incrinati negli ultimi anni, tanto che l'uomo - privo di una occupazione stabile e dedito all'abuso di alcool - non esitava a riversare la propria rabbia su di lei, minacciandola e aggredendola fisicamente.

In particolare, verso la fine del mese di febbraio, a seguito di una discussione, l'indagato, ubriaco, aveva picchiato la moglie anche alla presenza dei figli minori. Da quella sera, la donna ha deciso di lasciare la casa coniugale assieme ai figli, senza farvi più rientro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, la donna riceveva diversi messaggi su Messenger da parte dell’indagato, il quale si era intromesso in una chat del suo profilo Facebook, dal momento che lo stesso era in possesso dei dati di accesso al profilo della vittima: venuto a conoscenza di una frequentazione amichevole con un collega di lavoro della donna, quindi, aveva minacciato anche quest’ultimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento