Lancio di un petardo nel settore ospiti durante Foggia-Acireale: telecamere incastrano tifoso acese

Durante la sfida di Coppa Italia svoltasi lo scorso 13 novembre, il tifoso, dopo essersi travisato, aveva acceso e lanciato un petardo all'interno del settore ospiti. L'uomo, un trentacinquenne ultras dell'Acireale, è stato denunciato. Avviate le procedure per l'emanazione del Daspo

A seguito di laboriosa attività investigativa esperita dalla Digos della Questura di Foggia, è stato deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica, C.P. classe 85, Ultras dell’Acireale.

In particolare, durante la partita Foggia-Acireale, valevole per la Coppa Italia Dilettanti del 13 novembre 2019, il tifoso siciliano, dopo essersi travisato, accendeva e lanciava un petardo all’interno del settore ospiti.

Gli accertamenti svolti, da parte degli Agenti della Digos della Questura di Foggia consentivano di identificare, anche attraverso la visione delle immagini del sistema di videosorveglianza dello stadio ‘P. Zaccheria’ e di quelle realizzate da personale del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, il responsabile della condotta delittuosa, nonostante il predetto, al momento dell’accensione e del lancio avesse cercato di celare la propria identità.

Tuttavia, ai poliziotti non sono sfuggiti alcuni particolari che sono stati fondamentali per l’individuazione dell’autore del gesto criminoso e il successivo deferimento all’Autorità Giudiziaria. Nei confronti del tifoso acese saranno avviate infine le procedure amministrative per l’emanazione del provvedimento DASPO.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento