rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Medici no-vax, 63 professionisti sospesi: la decisione dell'ordine dei medici di Foggia

L’adozione dell’atto di accertamento da parte dell’Asl determina la sospensione dal diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o comportano, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio da Sars-CoV-2

Medici no-vax, 63 professionisti sospesi nel Foggiano. E' quanto stabilito dal Consiglio direttivo dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Foggia, riunitosi nella seduta del 28 dicembre. L'organismo ha preso atto dell’adozione da parte del Dipartimento di Prevenzione della Asl Foggia di 63 atti di accertamento indirizzati a medici inadempienti rispetto all’obbligo vaccinale.

"Si precisa - si legge nella nota stampa - che l’adozione dell’atto di accertamento da parte dell’Azienda Sanitaria Locale determina la sospensione dal diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o comportano, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio da Sars-CoV-2".

"Pertanto l’Ordine dei Medici ha provveduto ad annotare la sospensione obbligatoria derivante dall’atto di accertamento della Asl Foggia ai sensi dell’art. 4 commi 6 e 7 del D.L. del 1/4/2021 n. 44 convertito dalla L. 28 maggio 2021, n. 76. Si evidenzia che l’esercizio della professione in vigenza della sospensione dall’albo configura un illecito penale ai sensi dell’art. 348 c.p. (esercizio abusivo della professione) di rilevanza anche disciplinare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici no-vax, 63 professionisti sospesi: la decisione dell'ordine dei medici di Foggia

FoggiaToday è in caricamento