San Severo fa rumore, in 5mila contro la criminalità: “Il silenzio è mafia!

Momenti toccanti e grande partecipazione ieri sera al corteo contro la criminalità che si è svolto a San Severo. C'erano studenti, amministratori, istituzioni, politici, commercianti e semplici cittadini

Il corteo a San Severo

Sono stati i commercianti ieri sera a pretendere fortemente una grande manifestazione contro la criminalità. E la città, San Severo, ha risposto. E lo hanno fatto anche i comuni limitrofi, unitisi al grido di dolore di un territorio vessato e che sta chiedendo risposte alle istituzioni. In cinquemila si sono riversati per le strade della cittadina dell'altro tavoliere: un vero e proprio fiume umano, come è stato battezzato il serpentone che dalla villa comunale ha mosso verso piazza municipio.

SAN SEVERO AVANZA CONTRO LA CRIMINALITA'

In testa bambini e ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado, a seguire gli esercenti, i gonfaloni dei comuni di Apricena, San Paolo Civitate, Rignano Garganico, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Lesina, Poggio Imperiale, Casalvecchio, Lucera. C'era anche Foggia, con l'assessore Anna Paola Giuliani, sanseverese di nascita, e Peschici il cui sindaco, Franco Tavaglione, è stato nei giorni scorsi destinatario di un atto criminoso.

LE DICHIARAZIONI DI TAVAGLIONE E MIGLIO

Perché il problema non è solo di San Severo. "Col sindaco Miglio abbiamo convenuto che il prossimo 21 marzo, in occasione della giornata della Legalità, le due cittadine confluiranno sul Gargano in un'unica manifestazione. Uniamoci su questo fronte. L'unione fa la forza". 

IN MIGLIAIA SFILANO CONTRO LA MALAVITA

La manifestazione di ieri sera è la risposta della società civile a quanto accaduto a San Severo nelle ultime settimane: lo scorso 22 febbraio tre rapine in contemporanea hanno convinto il sindaco a protestare clamorosamente all'indirizzo di Roma con tanto di sciopero della fame, ottenendo un incontro col Ministro Marco Minniti. La reazione della criminalità non si è fatta attendere: domenica scorsa, all'alba, diversi colpi sono stati sparati contro due mezzi della Polizia, in zona stazione.

L'ABBRACCIO DEI SINDACI DI CAPITANATA

"Noi non ci fermiamo e chiediamo a gran voce che il ministro venga qui il prossimo 10 aprile in occasione  della festa della Polizia provinciale che si terrà proprio a San Severo. Dobbiamo rassicurare la nostra gente, dire che ci siamo". Intanto il Viminale ha già mandato rinforzi sul territorio, mentre il procuratore nazionale antimafia ha offerto buone rassicurazioni sulla istituzione della Direzione investigativa antimafia. Ad ogni modo, è la strada "sociale" quella giusta: è il commento del Questore Piernicola Silvis ieri su Facebook.

LA TESTIMONIANZA DI UN COMMERCIANTE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento