'No puzza', il flash mob per "non nascondere la testa sotto la sabbia"

Cittadini invitano magistratura, prefettura, Asl e Arpa a chiarire l'origine dell'odore nauseabondo che da quattro anni rovina il sonno ai foggiani

Stop puzza

Sono ormai più di 4 anni che le notti estive nelle città di Foggia, Lucera e Troia, a seconda di come tira il vento, sono disturbate da un fetore inteso che ad alcuni provoca anche irritazione alle mucose. Nonostante il fenomeno si presenti puntualmente ogni estate, non si è riusciti ancora a stabilire con certezza il punto d’origine del fetore.

“Abbiamo più notizie sulla composizione di un pianeta che dista dalla terra, nell’allineamento più vicino, 628,7 milioni di km, e non sappiamo nulla della puzza che siamo costretti a respirare le sere d’estate se ci si trova nel posto sbagliato?” tuonano gli organizzatori.

Ecco perchè una trentina di cittadini, in Piazza XX Settembre, sabato pomeriggio hanno dato vita a un curioso flash mob urlando il loro sdegno per quell'odore nauseabondo che rovina il sonno ai foggiani e che d'estate li costringe a dormire con le finestre chiuse.

Chi con una mascherina e chi con una molletta al naso, con tanto di striscione per dire "no" alla puzza, la pacifica protesta, che non aveva fini politici, è terminata sulla scalinata di Palazzo di Città.

I partecipanti hanno chiesto al prefetto di farsi garante di una unità di crisi per verificare a quali rischi sono stati sottoposti i cittadini, l’Arpa e l’Asl ad investigare con adeguate attrezzature e nelle ore effettive in cui si verifica il fenomeno e ad attivare centraline per verificare le composizioni di tali miasmi, la magistratura ad indagare sul perché, dopo tanti anni, ancora non c’è certezza di chi sia il responsabile e sul perché la Asl e le altre istituzioni locali, non abbiamo agito secondo il principio di precauzione, monitorando e valutando, in funzione della reale composizione dei miasmi, gli eventuali rischi per la salute dei cittadini.

"Le istituzioni comprendano - hanno sottolineato - che i cittadini di Foggia non siamo come gli struzzi che nascondono la testa sotto la sabbia. Invitiamo tutti a riflettere su una frase di A. Huxley fatti non cessano di esistere solo perché noi li ignoriamo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento