rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Stretta sugli illeciti nel Parco del Gargano, c'è il ‘Piano operativo 2023’: in tre mesi, +60% sui controlli

Sottoscritta l'intesa tra l'Ente e il Reparto carabinieri del Parco. Potenziate le risorse economiche investite nel Piano, che passano dai 140mila euro del 2022 ai 170mila del 2023

Sottoscritto il ‘Piano operativo 2023’ del Reparto Carabinieri del Parco nazionale Gargano: dando seguito all’atto di indirizzo del presidente Pasquale Pazienza, il ten. col. Giuliano Palomba, comandate del Reparto Forestale Parco nazionale Gargano, e il direttore dell'Ente parco Vincenzo Totaro, hanno firmato il ‘Piano Operativo 2023’ dei Carabinieri del Reparto Parco.

Nell’occasione sono stati analizzati i dati sull’attività del Reparto nei primi tre mesi del 2023 rispetto al trimestre dell’anno precedente. Numeri in crescita che testimoniano l’intensa attività dell’Arma sul territorio nei temi di contrasto all’illegalità, all’abusivismo e di controllo e sorveglianza. Per quanto riguarda i controlli effettuati si registra un +60% per un totale di 200 interventi; +13%, invece, sul fronte delle persone controllate, per complessivi 900 interventi. Ancora, sono stati controllati 350 veicoli (+90%), mentre si registra un +10% per gli illeciti amministrativi rilevati (110 interventi) e un +75% dei verbali notificati per un totale di € 55.000.

Il Piano operativo è strutturato annualmente dal Parco, d’intesa con il Comando Carabinieri Forestale, per accompagnare l’operatività di controllo del territorio degli otto Comandi Stazione dei Carabinieri facenti capo al Reparto.

Per l’anno 2023 sono state individuate varie aree d’intervento, tra cui alcune prioritarie, che fanno principalmente riferimento ad azioni di contrasto all’illegalità diffusa come, per esempio, l’abusivismo edilizio, l’abbandono dei rifiuti, la pratica dei tagli forestali abusivi, delle recinzioni abusive, l’esercizio di pratiche (anche di motorsports) vietate nell’area parco e l’utilizzo irregolare dei segni distintivi dell’Ente.

L’Ente parco ha potenziato le risorse economiche investite nel Piano operativo passando dai 140mila euro del 2022 ai 170mila del 2023. Di recente il Parco ha inoltre espresso favorevolmente rispetto alla possibilità di utilizzo di una pattuglia di rinforzo proveniente da altre regioni richiesta dal Reparto Carabinieri Parco Gargano per essere utilizzata nell’area protetta in vista della stagione estiva e costituire una ulteriore misura utile anche alla prevenzione del fenomeno degli incendi boschivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta sugli illeciti nel Parco del Gargano, c'è il ‘Piano operativo 2023’: in tre mesi, +60% sui controlli

FoggiaToday è in caricamento