San Severo in lacrime, la fiaccolata e il lungo applauso per Roberta: "E' assurdo, non è possibile"

Roberta Perillo è stata strangolata e uccisa dal fidanzato reo confesso Francesco D'Angelo. Questa sera la fiaccolata per dire basta al femminicidio

Fiaccolata per Roberta

Una fiaccolata spontanea, partita dal cuore, organizzata in pochissimo tempo, in segno di rispetto per tutte le donne vittime di femminicidio e per Roberta Perillouccisa dal fidanzato Francesco D'Angelo, reo confesso dell'omicidio.

Un litigio e poi la follia omicida, probabilmente perché Roberta aveva manifestato al suo compagno la volontà di lasciarlo. Pochi attimi, concitati, poi la violenta e inaudita reazione. Francesco le ha stretto le mani al collo fino a farle perdere il respiro.

E' morta così Roberta, in una palazzina di via Rodi, dove questa sera decine di cittadini le hanno tributato un lunghissimo applauso, tra le lacrime e l'incredulità di amici, conoscenti e parenti. 

La manifestazione, al quale ha preso parte anche il sindaco Francesco Miglio, ha attraversato il centro della città del Tavoliere. In silenzio, San Severo, ha riflettuto e pensato a quei drammatici momenti, mentre in cielo venivano lanciati dei palloncini.

San Severo, ancora scossa, c'era. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento