Il Gargano scende in strada per Armiento, gli scomparsi e le vittime della ‘Lupara Bianca’

Questa sera una fiaccolata silenziosa illuminerà le strade di Mattinata; un evento organizzato dalla famiglia di Francesco, con la fattiva collaborazione delle associazioni culturali e dell'Amministrazione comunale

La fiaccolata per Ciavarrella nel 2011

Oggi è il giorno dedicato a Francesco Armiento e a tutti i ‘missing’ del Gargano. La comunità di Mattinata si vuole stringere attorno alla famiglia del 29enne scomparso nel nulla lo scorso 27 giugno, e abbracciare idealmente le famiglie delle altre vittime di “lupara bianca” del territorio Garganico.

Questa sera, alle 20.30, una fiaccolata silenziosa illuminerà le strade di Mattinata; un evento organizzato dalla famiglia di Francesco, seguita dal legale Pierpaolo Fischetti, con la fattiva collaborazione della società civile, delle associazioni culturali locali e dell’Amministrazione comunale che, nei giorni scorsi, aveva fatto affiggere anche dei manifesti nella cittadina.

Secondo il programma, il corteo sarà un serpentone luminoso che attraverserà le principali arterie cittadine. In testa, una fotografia del 29enne con la scritta “Ridateci Francesco”. Il percorso inizierà dinanzi la statua di Padre Pio, proseguirà per via Martiri delle Fosse Ardeatine e terminerà in via Tor di Lupo, dove da giorni si stanno concentrando le ricerche di Armiento. Al termine della fiaccolata sono previsti alcuni interventi, tra cui quello del parroco cittadino e quello del sindaco di Mattinata.

LA MADRE DI ARMIENTO HA PERSO LE SPERANZE: "RESTITUITEMI IL CORPO"

Alla manifestazione hanno voluto aderire anche le famiglie di altre vittime di lupara bianca e missing del territorio di Mattinata in particolare, e del Gargano in generale. Un lungo elenco: la scomparsa di Francesco Armiento, infatti, segue quelle di altre persone scomparse nel nulla.

Si tratta Angelo Iaconeta, 37enne di cui si è persa ogni traccia esattamente 13 anni fa, il 7 luglio 2003, a Mattinata; del giovane Alessandro Ciavarrella, di appena 17 anni, scomparso nel nulla, a Monte Sant’Angelo, l’11 gennaio 2009 e di Francesco Simone, di 25 anni, scomparso il 27 luglio del 2009, a Mattinata.

Ancora, mancano all’appello Francesco Li Bergolis, 41enne di Monte Sant’Angelo, allevatore incensurato ma parente dei più noti “Ciccillo” e Pasquale, svanito nel nulla il 24 giugno del 2011 e Angelo Tricarico, classe 1986, di cui non si hanno più tracce dal 19 agosto 2013.

LA FIACCOLATA PER ALESSANDRO CIAVARRELLA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Omicidio tra Manfredonia e Foggia: ucciso 38enne, morto poco dopo il suo arrivo in pronto soccorso

Torna su
FoggiaToday è in caricamento