menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Armiento

Francesco Armiento

Mattinata scende in strada per le vittima della 'lupara bianca': "Ridateci Francesco"

Una fiaccolata silenziosa è stata organizzata per il prossimo 16 luglio, alle 20.30, dalla famiglia di Francesco Armiento con la collaborazione della società civile, delle associazioni culturali locali e dell'Amministrazione comunale

Una fiaccolata silenziosa per chiedere la verità sulla scomparsa di Francesco Armiento, il 29enne di Mattinata scomparso nel nulla lo scorso 27 giugno, e per le altre vittime di “lupara bianca” del territorio Garganico.

E’ quella organizzata per il prossimo 16 luglio, alle 20.30, organizzata dalla famiglia di Francesco con la fattiva collaborazione della società civile, delle associazioni culturali locali e dell’Amministrazione comunale che, nei giorni scorsi, aveva fatto affiggere anche dei manifesti nella cittadina.

Il corteo sarà un serpentone luminoso che attraverserà le principali arterie cittadine. In testa, una fotografia del 29enne con la scritta “Ridateci Francesco”. Il percorso inizierà dinanzi la statua di Padre Pio, proseguirà per via Martiri delle Fosse Ardeatine e terminerà in via Tor di Lupo, dove da giorni si stanno concentrando le ricerche di Armiento.

LA MADRE DI ARMIENTO HA PERSO LE SPERANZE: "RESTITUITEMI IL CORPO"

“Una iniziativa dal molteplice significato”, spiega il legale della famiglia Armiento, l’avvocato Pierpaolo Fischetti. “Innanzitutto smuovere le coscienze e non far cadere nel vuoto gli accorati appelli della madre di Francesco, che da giorni chiede di riavere il corpo del figlio. Ancora, puntare l’attenzione sulla scomparsa di Francesco, ma anche degli altri tre casi di “lupara bianca” registrati tra Monte Sant’Angelo e Mattinata negli ultimi anni”.

La scomparsa di Francesco Armiento, infatti, segue quelle di altre tre persone ormai ritenute vittime di lupara bianca in territorio garganico. Si tratta Angelo Iaconeta, 37enne di cui si è persa ogni traccia esattamente 13 anni fa, il 7 luglio 2003, a Mattinata; del giovane Alessandro Ciavarrella, di appena 17 anni, scomparso nel nulla, a Monte Sant’Angelo, l’11 gennaio 2009 e di Francesco Li Bergolis, 41enne di Monte Sant’Angelo, allevatore incensurato ma parente dei più noti “Ciccillo” e Pasquale, svanito nel nulla il 24 giugno del 2011.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento