Cronaca

Festa della Birra a Foggia, scatta l'ordinanza: stop a bottiglie e contenitori di vetro

L'ordinanza dispone le azioni utili per preservare l'incolumità dei partecipanti alla Festa in programma dal 9 all'11 giugno prossimi: sarà vietato vendere e consumare bevande in bottiglie e contenitori di vetro

Il sindaco di Foggia, Franco Landella, ha firmato l’Ordinanza con la quale vengono disposte le azioni utili a prevenire situazioni pregiudizievoli per l’incolumità pubblica a tutela dell’integrità fisica della popolazione in occasione della Festa della Birra, in programma a Foggia dal 9 all’11 giugno prossimi.

L’Ordinanza si è resa necessaria in particolare per scongiurare il rischio di lesioni fisiche legate alla dispersione al suolo di contenitori e bottiglie in vetro utilizzate per il consumo di bevande, soggette a facile rottura e, conseguentemente, potenzialmente idonee a determinare il ferimento delle persone, anche in considerazione dell’elevato numero di partecipanti registratosi nel corso dell’edizione dello scorso anno della manifestazione e, dunque, della previsione di un notevole afflusso di pubblico anche nell’edizione di quest’anno dell’evento.

Per queste ragioni, il sindaco di Foggia ha disposto il divieto di vendita, a qualsiasi titolo ivi compresa quella mediante distributori automatici, di somministrazione e di consumo di bevande in bottiglie e contenitori di vetro, a decorrere dalle ore 00:00 del giorno 09/06/2017 e fino alle ore 07:00 del giorno 12/06/2017, in tutta l’area del centro storico di Foggia, compresa tra le seguenti vie: c.so Garibaldi (da via Vittime Civili), fino a p.zza Cesare Battisti, proseguendo con vico Al Piano fino a via della Repubblica, proseguendo da via Della Repubblica (angolo vico al Piano) fino a via Arpi, proseguendo dalla stessa via Arpi fino a via Fuiani, proseguendo da via Fuiani e terminando all’incrocio di c.so Garibaldi, via Vittime Civili.

Il mancato rispetto dell’Ordinanza comporterà l’irrogazione della sanzione amministrativa di cui all’art. 7-bis, comma I-bis del Testo Unico sull’Ordinamento degli Enti Locali approvato con D.Lgs  18 agosto 2000 n. 267, e s.m.i. da euro 25 ad euro 500.

L'inottemperanza all'ordine impartito di cessare immediatamente il comportamento illecito e di rimuovere eventuali oggetti in vetro e rifiuti abbandonati sul suolo pubblico nei luoghi ed aree in cui vige il divieto indicato nella presente ordinanza sarà perseguito ai sensi dell'art. 650 C.p., essendo il provvedimento ascrivibile a materia di sicurezza pubblica di cui al citato articolo 650 C.p.. Al Corpo di Polizia Municipale e gli agenti della forza pubblica è demandato il compito di vigilare sulla corretta osservanza provvedimento sindacale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Birra a Foggia, scatta l'ordinanza: stop a bottiglie e contenitori di vetro

FoggiaToday è in caricamento