Foggia festeggia l'Arma dei Carabinieri, diminuiscono furti, rapine e omicidi | FT

Una ricorrenza sentita in tutto il territorio nazionale, che ha fornito l'occasione per fare un bilancio dell'attività svolta sul territorio di Capitanata nel corso dell'ultimo anno

Foto R. D'Agostino

Si è svolta questa mattina, a Foggia - alla presenza delle autorità religiose, militari e politiche - la cerimonia del 201° Annuale della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri che in questi anni è stata uno dei riferimenti per la tutela della legalità, per la prevenzione ed il contrasto alle criminalità di ogni specie. Una ricorrenza sentita in tutto il territorio nazionale, che ha fornito l’occasione per fare un bilancio dell’attività svolta sul territorio di Capitanata nel corso dell’ultimo anno.

A ripercorrere gli ultimi 12 mesi di attività è stato il Comandante provinciale di Foggia Antonio Basilicata che ha rimarcato come “l’attività di controllo del territorio trovi il suo fondamento nelle Stazioni Carabinieri, capillarmente presenti su tutto il territorio della Provincia di Foggia, nei grandi centri urbani come nei piccoli comuni della provincia”. “Non è un caso - prosegue - che molte delle attività di indagini e delle operazioni di soccorso alle popolazioni e ai cittadini in difficoltà che oggi verranno ricordate con le attestazioni di merito siano destinate proprio a carabinieri in servizio presso le Stazioni”.

ENCOMI ED ELOGI: TUTTI I MILITARI PREMIATI

Ma il ruolo degli uomini e delle donne che costituiscono tutti i reparti della provincia, per il colonnello Basilicata va ben oltre la capacità operativa di quei reparti. “La conoscenza delle dinamiche sociali e criminali consente, infatti, di alimentare un circolo virtuoso di efficacia e fiducia nell’interazione con le comunità di appartenenza. Attività che si espleta attraverso il contatto continuo con il cittadino, per individuare le sue esigenze di sicurezza e soddisfarle, per soccorrerlo in caso di disgrazie, incidenti, infortuni o pericoli. In tale quadro, i Carabinieri sono in grado di assorbire anche bisogni minuti, ansie e preoccupazioni non sempre direttamente corrispondenti all’incidenza di fenomeni criminali specifici, concretizzando una vera e propria attività di ‘rassicurazione sociale’”.

L’attività di controllo del territorio si sviluppa anche nella importante fase delle investigazioni, che vede i militari costantemente in rapporto con la Procura della Repubblica di Foggia e con la Direzione Distrettuale Antimafia di Bari. “Ciò ci ha consentito di ottenere quell’osmosi necessaria per condurre al meglio la lotta alla criminalità organizzata e alle forme diversificate di criminalità comune immediatamente percepite dalla collettività e pertanto maggiormente allarmanti”. Il riferimento è anche ad episodi recenti, come le “spaccate” di Pasqua e Pasquetta e l’esplosione di un ordigno che la mattina del 3 maggio scorso ha divelto la serranda dell’ingresso e danneggiato l’interno del ristorante 'Da Leonardo in centro'.

Passando ai numeri, nudi e crudi, “l’attività preventiva condotta nella provincia unitamente alla Polizia di Stato ha consentito di registrare un calo costante della delittuosità: siamo passati da 30.300 reati nel 2013 ai 27.000 del 2014 (di questi il 70% è stato perseguito dall’Arma con il  27,3% scoperti). Registriamo inoltre un -5% tra i reati denunciati nel primo quadrimestre dello scorso anno e quelli del quadrimestre di quest’anno (da circa 9.100 a poco più di 8.600 delitti). Anche il dato statistico relativo agli omicidi evidenzia una diminuzione dei casi: 16 nel periodo tra il maggio 2013 e l’aprile 2014 a fronte di 11 casi registrati nello stesso periodo tra il 2014 ed i primi mesi dell’anno in corso. L’azione di contrasto della criminalità predatoria, che permane particolarmente pervasiva, ha fatto registrare nello stesso periodo un sensibile calo (– 2,28%). I furti sono diminuiti di circa il 2%, mentre le rapine di quasi il 15%”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento