Alt documenti, ma lui ingrana la marcia e ingaggia un pericoloso inseguimento: fermato 31enne

Accade a Cerignola. L’uomo, 31enne del Senegal, è stato bloccato dopo circa un chilometro dai carabinieri che lo hanno fermato per ricettazione (l’auto era rubata), mentre il suo compagno è riuscito a dileguarsi a piedi

Immagine di repertorio

Alt documenti, ma lui ingrana la marcia e ingaggia un pericoloso inseguimento. L’uomo, 31enne del Senegal, è stato però bloccato dopo circa un chilometro dai carabinieri della Sezione Radiomobile che lo hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per ricettazione (l’auto era rubata), mentre il suo compagno è riuscito a dileguarsi a piedi.

E’ accaduto a Cerignola, nell’ambito dei  servizi straordinari di controllo ad alto impatto svolti nei giorni scorsi nel centro ofantino. Transitando in via Manfredonia, i militari hanno intimato l’alt al conducente di una Fiat Uno, il quale, per evitare il controllo, ha innescato un inseguimento a forte velocità, protrattosi per circa un chilometro.

Quando i militari hanno raggiunto e bloccato la Fiat Uno, ne sono scesi due soggetti, che hanno proseguito la fuga a piedi. Uno di loro è riuscito a dileguarsi, facendo perdere le proprie tracce. L’altro è stato invece raggiunto, bloccato ed identificato in un senegalese di 31 anni, senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale. Da immediati accertamenti è emerso che l’auto in uso ai due fuggitivi era stata rubata a Foggia il 23 agosto scorso.

Il 31enne è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per ricettazione e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato associato alla casa circondariale di Foggia. L’autovettura è stata invece sottoposta a sequestro per la successiva restituzione al legittimo proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento