Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Botti di Capodanno: 15 persone ferite, gravi un bambino e un sanseverese

Un uomo di San Severo rischia seriamente di perdere un occhio. A un 23enne sono state amputate due falangi alla mano destra. Gravi le condizioni di un bambino foggiano che ha riportato ferite alla testa

Comincia nel peggiore dei modi il 2012 in provincia di Foggia. Non è solo l’esplosione davanti la sede di Equitalia in via Portogallo a sconvolgere la Capitanata. Il bollettino di “guerra” post festeggiamenti è impietoso e forse aumenterà nelle prossime ore.

Sono quindici le persone rimaste ferite in provincia di Foggia, tre delle quali in modo grave a causa delle esplosioni di grossi petardi.

E’ grave un uomo di San Severo che rischia seriamente di perdere un occhio. A un ragazzo 23enne sono state amputate due falangi alla mano destra. Sono gravi invece le condizioni di un bambino del capoluogo dauno che ha riportato ferite alla testa. Sempre a San Severo, un altro uomo ha riportato ferite alla gamba con lacerazione dell'arteria femorale.

E' stato invece ricoverato in Chirurgia della mano al Policlinico di Modena un 25enne foggiano che per lo scoppio di un petardo aveva subito l'amputazione di un dito di una mano. La prognosi è di 40 giorni.

Numerosi gli interventi dei Vigili del fuoco per spegnere cassonetti in fiamme a Foggia e in paesi della provincia, come San Severo e Cerignola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti di Capodanno: 15 persone ferite, gravi un bambino e un sanseverese

FoggiaToday è in caricamento