rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca San Severo

Femminicidio Perillo, assenti gli ultimi tre testi della difesa: entro febbraio la fine dell'istruttoria

Francesco D'Angelo, imputato e reo-confesso, è accusato dell’omicidio volontario aggravato dell’ex fidanzata. L’intero procedimento è basato sulla capacità, o meno, di intendere e volere dell’uomo. La sentenza potrebbe essere attesa entro l'estate

Udienza-lampo, questa mattina, per il processo a carico di Francesco D’Angelo, imputato nel femminicidio della sanseverese Roberta Perillo, avvenuto l’11 luglio 2019, nell’abitazione della donna. L’imputato, reo-confesso, è accusato dell’omicidio volontario aggravato dell’ex fidanzata Roberta Perillo, e l’intero procedimento è basato sulla capacità, o meno, di intendere e volere dell’uomo.

Sul punto, infatti, si sono espressi diversi periti, giungendo a risultati a volte opposti: per il professore Alessandro Meluzzi, noto psicologo e criminologo, nominato consulente dei familiari di Roberta Perillo, rappresentanti dagli avvocati Guido e Roberto De Rossi e Consiglia Sponsano, D’Angelo era capace di intendere e volere.

Di diverso avviso, invece, il dottor Angelo Righetti, consulente tecnico della difesa che, ascoltato a lungo durante la scorsa udienza, ha concluso per la totale incapacità di intendere e di volere dell’uomo al momento del fatto. Nel mezzo, si pone la relazione del consulente della procura, prof. Roberto Catanesi (parziale vizio di mente). Il ‘nodo’, quindi, è ancora da sciogliere.

Questa mattina, in Corte d’Assise, dinanzi al presidente Mario Talani, era prevista l’escussione degli ultimi tre testi della difesa, rappresentata dall’avvocato Michele Curtotti. Stante l’assenza dei tre, il legale ha rinunciato all’esame di uno dei testi, mentre gli altri due - entrambi professionisti in campo medico - saranno ascoltati in due distinte udienze, già calendarizzate nel mese di febbraio. Entro la fine del prossimo mese, quindi, si chiuderà l’istruttoria dibattimentale e sarà fissata l’udienza di discussione. La sentenza potrebbe arrivare entro la prossima estate.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Femminicidio Perillo, assenti gli ultimi tre testi della difesa: entro febbraio la fine dell'istruttoria

FoggiaToday è in caricamento