rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

Sannella resta in carcere, rigettata l'istanza dell'avvocato: c'è ancora il pericolo di reiterazione del reato

Il patron del Foggia Fedele Sannella resta nel carcere San Vittore, domani mattina l'avvocato Gianluca Bocchino presenterà l'istanza di riesame

Il patron del Foggia Fedele Sannella resterà nel carcere di San Vittore almeno fino alla decisione del Tribunale del Riesame, presso il quale l’avvocato difensore Gianluca Bocchino, domani mattina, depositerà l’istanza avverso il respingimento da parte del Gip della precedente richiesta di scarcerazione del suo assistito.

Nell’ordinanza di arresto del 20 gennaio a firma del giudice per le indagini preliminari Giulio Fanales, relativamente alla misura carceraria, era stata evidenziata l’esistenza del “concreto pericolo di reiterazione del reato” e come l’unica misura “in grado di contrastare efficacemente un simile pericolo è rappresentata dalla custodia in carcere”

Per il Gip – che in questa fase evidentemente non ha ritenuto sufficienti le spiegazioni rese in fase di interrogatorio da Sannella, peraltro a 48 ore dall’arresto e senza il tempo materiale utile per una memoria difensiva più dettagliata - c’è il concreto pericolo della reiterazione del reato. Questo il commento dell’avv. Bocchino a FoggiaToday: “Istanza rigettata con una motivazione stringatissima che non si è soffermata sul fatto che Curci non fa più parte della società”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sannella resta in carcere, rigettata l'istanza dell'avvocato: c'è ancora il pericolo di reiterazione del reato

FoggiaToday è in caricamento